Giovedý 14 Novembre08:43:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, forze fresche per cercare il colpaccio a Reggio Emilia. Cioffi: 'La squadra è viva'

Mercoledì in campo al Mapei Stadium (20,45). Ricorso per la doppia multa nel derby e i torti arbitrali

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 17:06 - 22 Ottobre 2019 Il tecnico del Rimini Renato Cioffi Il tecnico del Rimini Renato Cioffi.

Mercoledì turno infrasettimanale al Mapei Stadium: Reggiana Rimini (ore 20,45). Una sfida molto difficile a guardare i numeri: la Reggiana è quarta in classifica con 19 punti alla pari del Sud Tirol. In casa è ancora imbattuta come il Carpi e il Vicenza e ha vinto tre partite pareggiandone due; vanta la migliore differenza reti (+10 contro il -6 del Rimini) e in casa è la formazione più prolifica (12 reti) come il Sud Tirol. Nell’ultimo turno ha perso la prima partita e dunque sarà avvelenata.
Il tecnico del Rimini Renato Cioffi crede nella sua squadra: “E’ una partita tosta, la Reggiana è forte, gioca un bel calcio, su un campo vero e non da rugby, ma noi dobbiamo credere nei nostri mezzi. Ci manca un risultato importante per sbloccarci e questa è la partita giusta per farci fare la svolta sotto il profilo mentale, darci autostima e innescare quel meccanismo che ci è mancato dalla quarta giornata in poi. Io ho fiducia”.
La classica si fa preoccupante. Il Rimini viaggia alla media di 0,8 punti a partita, è quart’ultimo in solitudine. “Se avessi visto domenica dopo il gol e l’espulsione una squadra sofferente, che subiva l’avversario, allora mi sarei preoccupato” commenta Cioffi. 
TURN OVER  Il tecnico annuncia il turn over per fare rifiatare chi ha speso molto anche alla luce delle prossime due partite in casa che non si possono sbagliare. Mancheranno gli squalificati Zamparo e Scappi, probabilmente un turno di riposo verà concesso a Montanari a favore di Van Rasbeeck. Anche Silvestro, in diffida, potrebbe andate in panchina e in questo caso i tre under potrebbero essere Arlotti (o Ventola), Cigliano e Oliana. Picascia ci sarà nonostante alcuni punti di sutura dopo uno scontro con Petrovic in allenamento. “Mi ha chiamato per dirmi che sta benissimo e vuole essere presente, segno che ci tiene e per me è un bel segnale anche perché non sta giocando molto. Vuol dire che il gruppo è sano”. E a proposito degli under, Cioffi spende parole di elogio: “Stanno crescendo bene”. Possibile anche un cambio di modulo, un 4-3-3 con Finizio- Nava-Ferrani-Oliana in difesa; Palma, Van Rasbeeck, Cigliano nel mezzo; Candido-Gerardi-Arlotti in attacco. Comunque ogni valutazione è rimandata al termine della rifinitura delle ore 19 a Cattolica sotto la luce dei riflettori visto che lo stadio Neri è inagibile e a San Vito non ci sono i fari. La squadra partirà per Reggio Emilia mercoledì mattina.
MERCATO E RICORSO Intanto a giorni sarà tesserato il centrocampista under ex Atalanta Federico Chiossi mentre il discorso relativo a Juanito Gomez è stato archiviato: si è preso atto che si tratta di un giocatore che non serve. L'attaccante ora si allena col Gubbio.
Intanto il ds Rino D’Agnelli ha annunciato il ricorso del club per la doppia multa rifilata alla società (tremila euro) e allo stesso dirigente (1500) in quanto le motivazioni – spiega il ds - non corrispondono alla realtà dei fatti. Sarà anche inviato in Lega un dossier sui presunti torti arbitrali subiti dal Rimini.
ste.fe.

ASCOLTA L'AUDIO