Giovedý 14 Novembre23:57:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: il Tre Penne vince ancora e approda al Q1. Cailungo e Libertas quasi

Anche il Cailungo si mantiene a punteggio pieno nel Gruppo B. La Libertas piega la Virtus

Sport Repubblica San Marino | 12:53 - 20 Ottobre 2019 La squadra del Faetano Calcio La squadra del Faetano Calcio.


Continua la serie perfetta del Tre Penne, che contro il Fiorentino centra il quarto successo in quattro gare festeggiando al contempo anche il matematico accesso al Q1. Apre le marcature Alessandro Chiurato, alla prima esultanza in maglia biancoazzurra. I campioni di San Marino, però, non riescono mantenere il vantaggio sino all’intervallo, perché nel finale di frazione il Fiorentino ritrova la linea di galleggiamento con Simone Zingone. Altre due reti di Chiurato e quella di Simone Perrotta (anche per lui prima gioia personale con la maglia della squadra di Città) mettono al sicuro una vittoria che non traballa neppure dopo il classico gol dell’ex a firma di Pietro Calzolari.
 
Anche il Cailungo si mantiene a punteggio pieno nel Gruppo B, nonostante per il momento debba accontentarsi della seconda posizione avendo giocato una gara in meno rispetto alla capolista biancoazzurra, a riposo nel prossimo turno. Incredibile ma vero, anche contro il Cosmos i rossoverdi centrano una vittoria di misura con Enrico Pellino a figurare nell’elenco dei marcatori. Ma a differenza delle due occasioni precedenti, stavolta il numero 7 non è l’unico a trovare la via del gol in casa rossoverde. È lui, comunque, ad aprire la sfida sul piano realizzativo quando sono passati appena 10’; l’1-0 resiste però sino all’ora di gioco, quando il Cosmos perviene al pareggio con Mario Antonio Salvemini. A far sfumare il primo risultato utile della stagione gialloverde, e viceversa a mantenere intatta la striscia perfetta del Cailungo, è il Nazionale Under 21 Jacopo Raschi, che trova il gol vittoria a 10’ dal termine.

Borgo Maggiore in festa anche sul fronte Libertas, che a fatica supera la prova Virtus mantenendosi agganciata proprio al Cailungo, benchè quest’ultimo abbia alle spalle una gara in meno rispetto ai cugini. Enrico Golinucci e Samuele Buda costruiscono un doppio vantaggio – tra il 21’ e il 28’ - solo apparentemente rassicurante per la formazione granata, che si ritrova il fiato sul collo degli avversari dopo soli 3’, quando a referto va l’ex Mariano Alvarez. In avvio di ripresa Riccardo Mezzadri riporta la squadra di Tognacci (che in seguito verrà allontanato dal direttore di gara) sul doppio vantaggio, ma la Virtus torna a farsi sotto con Simone Brigliadori, che al 68’ batte Zavoli per la rete che accende nuovamente le speranze neroverdi. Speranze destinate a naufragare al minuto 81’, quando la Libertas trova, con Federico Pesaresi, la rete della nuova e stavolta definitiva sicurezza.

Domenica, prima di Murata-Pennarossa, verrà osservato un minuto di silenzio in memoria del padre di Adolfo Hirsch, scomparso nei giorni scorsi. Per lo stesso motivo la squadra di Chiesanuova giocherà con il lutto al braccio. Anche la FSGC si stringe attorno all’attaccante della Nazionale e alla sua famiglia in questo momento di grande dolore.