Luned́ 16 Dicembre03:36:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sette pianisti e l'orchestra del Lettimi al teatro Galli per dar vita alla "Genesi" di Antimo D'Agostino

L'appuntamento sabato 19 ottobre alle 21 nell'ambito della Sagra malatestiana

Eventi Rimini | 12:20 - 18 Ottobre 2019 Stefano Pecci Stefano Pecci.

Sette pianisti accompagnati dall’orchestra dell’istituto Lettimi affidata alla direzione di Stefano Pecci saranno eccezionalmente ospiti del teatro Galli per dare vita alla prima esecuzione di "Ghenesis", poema sinfonico per pianoforte e orchestra composto dal riminese Antimo D’Agostino. L'appuntamento in anteprima sabato 19 ottobre ore 21, presentato nell’ambito della sezione "I giovani e la Sagra" inserito nel variegato calendario della Sagra musicale malatestiana.
 
"Ghenesis" è una partitura che si prefigge di rappresentare la Genesi come è narrata dalla Bibbia, con il pianoforte come strumento che racconta attraverso sette quadri i sette giorni della Creazione. Il titolo dell’opera è in greco attico antico, così come pure i giorni di Creazione al suo interno.  “Il tema principale di Ghenesis - spiega Antimo d’Agostino - è il contrasto tra il creato e il Nulla, la vita intesa come entità non necessariamente organica e la non-vita, da non confondere con la morte in quanto quest’ultima facente parte della vita stessa. Questa lotta continua e quasi infinita si rinnova fino al termine della composizione stessa con il trionfo finale della vita che si imporrà definitivamente sul Nulla”.
 
Il programma del concerto sarà aperto dall’introduzione dell’oratorio La creazione di Franz Joseph Haydn e si concluderà con un medley di colonne sonore di autori vari.  In veste di solisti si alterneranno al pianoforte: Paolo Wolfango Cremonte, Giacomo Fiori, Mattia Guerra, Enrico Meyer, Fabrizio Di Muro, Alessandro Maffei, Nicolò Giacomo Tuccia. Ingresso unico: 10 euro.