Domenica 17 Novembre20:11:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Filippo Graziani e un omaggio a De Andrè nella stagione 2019 del teatro di Sant'Agata Feltria

Gli appuntamenti nel teatro Mariani sotto la direzione artistica dell'associazione Ostinata e Contraria

Eventi Sant' Agata Feltria | 15:55 - 15 Ottobre 2019 Teatro Mariani di Sant'Agata Feltria Teatro Mariani di Sant'Agata Feltria.

Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, è ai nastri di partenza la seconda stagione del Teatro “Angelo Mariani” di Sant’Agata Feltria, uno dei gioielli più preziosi della Romagna, nonché uno dei più antichi teatri d’Italia, sotto la direzione artistica dell’Associazione Ostinata e Contraria, che affianca il Comitato Beni Artistici di Sant’Agata Feltria, in collaborazione con la Rete Teatrale Valmarecchia e col Comune di Sant’Agata Feltria.

Cantami di questo tempo il titolo del cartellone: «Sarà un nuovo racconto fatto di suoni», dicono gli organizzatori, «per vedere e far vedere la bellezza anche quando i tempi che viviamo sembrano far di tutto per nasconderla». Presenti due sezioni distinte, “Parole. Dialetto, commedia, tradizione”, cinque serate con le compagnie teatrali dialettali, e concerto Gospel natalizio, e “Suoni. Musica e canzoni a teatro”, curata in particolare dall’Associazione Ostinata e Contraria, con sei spettacoli che hanno sempre la musica come protagonista o come elemento portante, studiati e presentati in anteprima nazionale quando non, addirittura, in esclusiva assoluta per il Teatro Mariani.


Programma della sezione "Parole"


La sezione “Parole” comincia sabato 19 ottobre 2019 con As avde' fantesma,
commedia dialettale brillante della Filodrammatica Hermanos.
Sabato 16 novembre ancora dialetto, stavolta non romagnolo ma napoletano, con ’O Scarfalietto (Lo scaldaletto), commedia comica di Eduardo Scarpetta, portata in scena dalla Compagnia Teatrale “Il Passaggio”.
Sabato 14 dicembre un’altra commedia, stavolta con la Compagnia Teatrale Luigi Rasi: Alle terme di Frou Frou.
Sabato 28 dicembre è di scena il tradizionale Concerto di Natale con il coro The New Jesus Starlights Gospel Choir.
Il 2020 inizia all’insegna dell’allegria sabato 25 gennaio, con Condominio Tre Rose, commedia spassosa della Compagnia Teatrale La Carovana.
Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.00. L’ingresso è sempre di 5,00 euro. Per info e prenotazioni: tel. 3335739172 (Enzo).


Programma della sezione "Suoni"


La sezione “Suoni” si svolge da febbraio a maggio 2020. Si inizia sabato 22 febbraio con l’omaggio a due immensi artisti della cultura italiana: nel 2020 si celebra il centenario della nascita di Federico Fellini, e anche gli ottant’anni di Fabrizio De André, e il gruppo musicale Artenovecento e l’attore Denio Derni portano in scena Amarcord De André. Rimini, Fellini, Faber: tra i gelati e le bandiere. Rimini è ancora quella dei Vitelloni di Fellini? O è piuttosto quella cantata da De André? Di sicuro, le poesie del cinema e della musica ci raccontano di sognatori e tipi strani, di Zampanò e di Bocche di Rosa, di storie vere e di quelle inventate per conquistare un amore nuovo, di tante splendide e indimenticabili bugie. Un omaggio atipico a Fellini, dove le parole del Maestro incontrano le musiche di Nino Rota e Piovani e le canzoni di De André.
Sabato 7 marzo arriva in Romagna direttamente da Genova Max Manfredi, che presenta Trita provincia. Novelle e canzoni, discrete. Manfredi è uno dei maggiori esponenti della tradizione cantautorale di Genova: il suo gusto raffinato per la parola in musica, la sua straordinaria abilità di compositore hanno fatto sì che De André lo definisse, semplicemente, “il più bravo”. In questo concerto-reading Max ci dona, oltre alle sue meravigliose canzoni, le novelle discrete del suo libro Trita Provincia: un’occasione unica per scoprire il Manfredi narratore, oltre che, naturalmente, cantautore, accompagnato dall’organetto di Filippo Gambetta.
Sabato 21 marzo un omaggio a un altro grandissimo e indimenticabile cantautore italiano, novafeltriese di adozione: Ivan Graziani. Filippo Graziani porta in scena Arcipelago Chieti: un romanzo, una chitarra e tante canzoni per raccontare una vita, quella di Ivan Graziani, attraverso la straordinaria voce del figlio. Un evento speciale e uno spettacolo prezioso ed emozionante, in cui le vicende autobiografiche del cantautore prendono vita sul palcoscenico, assieme ad Agnese, Firenze e altri capolavori più e meno noti.
Sabato 4 aprile sale sul palco del Mariani il genio di Enrico Zambianchi con Algoritmico. Un’involuzione comica. Cos’è un algoritmo? Zambianchi, profeta della risata, ci fa divertire raccontandoci la storia di questa parola che sta in tutte le nostre tasche. Sì, perché gli algoritmi regolano le nostre vite dallo smartphone e dai social media; ci dicono cosa mangiare, quando fare l'amore; anticipano le nostre scelte. Senza che ce ne accorgiamo ci fanno trovare proprio quello “che fa per noi”. Per fortuna c'è la comicità a salvarci la vita, e a farci riassaporare il gusto dell'imprevisto!
Sabato 18 aprile sarà protagonista la straordinaria voce di Elisa Ridolfi con la presentazione in anteprima del suo nuovo disco Rec de Cor. Registrazioni su fibre, carne e sangue. Dopo il fantastico concerto dello scorso anno, Elisa Ridolfi ritorna a grande richiesta al Mariani. Rec de Cor è il racconto di un percorso «senza fretta ma senza riposo», che l'ha portata a coinvolgere grandi musicisti come Tony Canto (Mannarino, Caetano Veloso), vero e proprio mentore e anima propulsiva del disco. Un disco di canzoni che sono registrazioni del cuore e sul cuore: una bobina di fibre, carne e sangue impressa per sempre da un organismo vibrante, fatto di anni di incontri, concerti e esperienze musicali.
Chiusura in grande della stagione, sabato 2 maggio, con Sam Paglia e i suoi Diari della Taunus. L’organo Hammond più irresistibile d'Italia e le sue storie più incredibili, tratte da un libro esilarante: le musiche di Sam Paglia trascinano in un mondo di situazioni assurde, inseguimenti pazzeschi, tresche amorose, torbidi giri d'affari, febbrili giri di carte nel caos vertiginoso di una bisca clandestina. Con Sam non si sa mai come finisce, e l’unica certezza è la bottiglia di whisky proibito nascosta nel retrobottega. In omaggio al Teatro Mariani, dove l’anno scorso sono state registrate alcune tracce dell’ultimo live, Sam ci racconterà tutto, ma proprio tutto, con le storie del suo libro e attraverso il suo inconfondibile sound.

Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.00. Biglietto d’ingresso 12,00 euro, più la tessera dell’Associazione Ostinata e Contraria di 3,00 euro (una tantum). Per info e prenotazioni: 3275766384 (Matteo – dopo le 17.00).
Continua anche quest’anno la proficua collaborazione fra l’Associazione Ostinata e Contraria e alcuni esercizi commerciali di Sant’Agata, che permette, con ogni biglietto acquistato, di ottenere un buono sconto del 10% per cenare presso i ristoranti e bar convenzionati.


Rassegne speciali

Oltre alla stagione teatrale vera e propria, l’Associazione Ostinata e Contraria ha previsto due mini-rassegne collaterali a teatro, in concomitanza con due imprescindibili eventi santagatesi.
Infatti, a ottobre va in scena, in concomitanza con la Fiera del Tartufo, CantarDiVino, che ha già visto Giacomo Toni calcare il palcoscenico il 13 ottobre col suo tributo a Jannacci come anteprima della stagione teatrale, e che vedrà domenica 27 ottobre il mitico Vittorio Bonetti Trio in Barbera e Champagne col Signor G., omaggio a Giorgio Gaber, con la possibilità di un aperitivo a prezzo convenzionato al termine dello spettacolo.
A dicembre, periodo della fortunata iniziativa Il paese del Natale, è la volta di Natale al Mariani. Domenica 8 dicembre, il santagatese Pierluigi “Staggia” Vicini & friends saliranno sul palco per un Concerto di improvvisazione Jazz per il teatro Mariani. Domenica 15 dicembre 2019 è la volta del comico romagnolo Gianni Bardi nell’esilarante monologo teatrale Brodini caldi di Natale (e altre squisitezze corroboranti per corpi e anime): una serie di monologhi, piccole storie – più o meno vere, più o meno distorte – che mescolano argutamente toni alti e bassi «al fine di suscitare lo sghignazzo e la risata di testa o di pancia».
Gli spettacoli delle rassegne iniziano alle 17.30 e i biglietti costano 7,00 euro, con tessera dell’Associazione Ostinata e Contraria in omaggio, e con la possibilità di un aperitivo con vini selezionati, a prezzo convenzionato, al termine dello spettacolo.