Sabato 23 Novembre04:27:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, ruba in un market, lascia la borsa e scappa inseguito da commessi e Polizia

Arrestato un 32enne, bloccato nel giro di poco tempo dalla Polizia

Cronaca Rimini | 09:46 - 15 Ottobre 2019 Polizia in azione Polizia in azione.

Entra in un supermercato, si riempie la borsa di generi alimentari e scappa inseguito dai cassieri. Rocambolesca fuga di un 32enne originario della provincia di Napoli lunedì sera verso le 18.30. L'uomo, con la compagna, una 26enne greca, ed un bambino, si trovava in un market in viale Vespucci a Rimini. Il comportamento sospetto della coppia non era sfuggito ai commessi. I due erano stati tenuti d'occhio anche con le telecamere di sorveglianza. L'uomo è stato notato mentre infilava una confezione di cotolette nei pantaloni e riempiva una borsa a tracolla di altri generi alimentari, aiutato dalla 26enne. Al momento di pagare i due hanno saldato altra merce, per non destare sospetti, e sono usciti. Qui sono stati raggiunti da due cassieri che li hanno affrontati. Il 32enne prima ha negato tutto, poi si è detto disponibile a pagare quanto aveva nascosto, cioè la confezione di cotolette. Quando i commessi hanno chiesto di visionare la borsa, ora in mano alla 26enne, l'uomo ha dato in escandescenze colpendo al volto uno dei cassieri. Ne è scaturito un parapiglia che ha coinvolto anche altri negozianti della via. Il 32enne è scappato verso viale Misurata inseguito da due commessi. Nel frattempo l'allarme era stato dato al 113 e una pattuglia delle Volanti è giunta immediatamente pochi attimo dopo l'inizio della fuga dell'uomo. Gli agenti hanno visto due persone corrergli dietro e si sono aggiunti all'inseguimento, bloccando nel giro di poco il 32enne. Dentro alla borsa, che nel frattempo l'uomo aveva lanciato in un cantiere, sono stati trovati generi alimentari di poco conto. Della 26enne e del bambino si sono perse le tracce.
Sono scattate le manette ai polsi del 32enne per rapina impropria. L'uomo è risultato una vecchia conoscenza delle Forze dell'Ordine con una sfilza di precedenti che vanno dallo spaccio, alla minaccia, danneggiamento, furto aggravato, furto con destrezza e ricettazione. L'uomo era stato anche precedentemente arrestato e messo ai domiciliari. Si trova ora in carcere a Rimini.


Rimini al secondo posto per indice di criminalità: la posizione della Questura


Rispetto alla classifica del Sole 24 Ore, anche la Polizia di Rimini invita a considerare i "numeri" sotto molteplici aspetti. Il trend di denunce è comunque in diminuzione ed è un segnale positivo proprio in riferimento al fatto che le statistiche vengono redatte sulla base della popolazione residente in "anagrafe". Rimini è una località che vede aumentare in diversi momenti dell'anno la popolazione. Per eventi, vacanze, fiere o quant'altro, il numero dei potenziali "denuncianti" sale per forza. Contano le denunce rispetto alla popolazione residente e in periodi pieni di turisti o visitatori, la probabilità di rivolgersi alle forze dell'ordine aumenta per "l'impatto statistico" di flussi turistici: più persone, più reati, più denunce. Una nota positiva è data dal fatto che questi aumenti significano che c'è fiducia nel rivolgersi alle forze dell'ordine e nell'azione che darà seguito al reclamo presentato.