Giovedý 21 Novembre03:33:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Quattro arresti in tre anni per il borseggiatore tunisino, sorpreso a passeggio in violazione dei domiciliari

A fermarlo l'assistente capo della Penitenziaria di Rimini Vagnini, incubo dei borseggiatori

Cronaca Rimini | 06:51 - 13 Ottobre 2019 Agenti di Polizia durante un arresto (foto di repertorio) Agenti di Polizia durante un arresto (foto di repertorio).

Per la quarta volta in tre anni lo stesso borseggiatore, un 63enne tunisino, è stato fermato dall'assistente capo della Polizia Penitenziaria di Rimini, Mauro Vagnini. Sabato mattina il nordafricano non è stato colto sul fatto mentre rubava i portafogli durante il mercato settimanale, ma mentre passeggiava con un'amica, in violazione dei domiciliari. Era stato infatti arrestato per lo scippo di un'anziana su un autobus lo scorso agosto e condannato a 6 mesi di reclusione da scontare ai domiciliari. Vagnini lo ha incrociato in via Garibaldi e lo ha immediatamente riconosciuto, chiamando la Polizia e fermando il 63enne per evitare che scappasse. Il nordafricano è stato arrestato per evasione.