Venerd́ 06 Dicembre06:17:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Cioffi: 'Sangue agli occhi e attenzione, a Fano dobbiamo in tutti i modi fare risultato'

Montanari a centrocampo, dubbio Lionetti-Cigliano. I granata in casa non hanno mai vinto

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 14:10 - 12 Ottobre 2019 L'allenatore Renato Cioffi nella conferenza stampa della vigilia di Fano Rimini L'allenatore Renato Cioffi nella conferenza stampa della vigilia di Fano Rimini.


Un punto in cinque partite, il Rimini cerca il riscatto nello scontro diretto contro il Fano, in trasferta (domenica ore 15). Obiettivo fare risultato in qualsiasi modo per affrontare il derby col Cesena del turno successivo con un pizzico in più di tranquillità. Dal canto suo il Fano (9 punti contro i 6 del Rimini) ha vinto due partite in trasferta (Feralpi e Imolese) mentre in casa non ha mai conquistato i tre punti e non ha una difesa irreprensibile (14 gol subiti contro i 15 del Rimini, col Verona la squadra più battuta).
Assenti, in casa romagnola, gli squalificati Van Ransbeeck e Candido, Montanari e Lionetti (oppure Cigliano) i candidati alla sostituzione visto che Cozzari è di nuovo infortunato con Oliana in difesa e Nava esterno destro sulla linea del centrocampo. Ex della partita il difensore Manuel Ferrani.

IL TECNICO Mister Cioffi sa che è una partita importante, fondamentale. “Dobbiamo riscattarci. Questa settimana la squadra si è allenata bene, col giusto piglio, consapevole dell’importanza della partita. Dobbiamo fare la gara, stare concentrati, attenti, saper soffrire se sarà necessario.Un po' di nervosismo c'è, è normale, dobbiamo trasformarlo in carica positiva – spiega il tecnico – Mi aspetto una squadra che scenda in campo col sangue agli occhi, avvelenata. Il Fano in casa non ha mai vinto, ma rispetto a noi ha la mente libera”.
Ma quello l'atteggiamento che mister Cioffi chiede il Rimini afflitto dalla paura sarà in grado di averlo? “Dobbiamo tornare ad essere quelli delle prime giornate quando esprimevamo gioco, avevamo un atteggiamento propositivo, avevamo la voglia di fare risultato. Dobbiamo tornare ad intraprendere questa strada. Credo che la squadra abbia bisogno solamente di fare un risultato utile, anche giocando male, per superare questa impasse che ci sta attanagliando”.


ASCOLTA L'AUDIO