Gioved 17 Ottobre07:48:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sabato seconda giornata dei convegni nel nome del rivoluzionario architetto De Carlo

L’iniziativa dell’Ordine degli Architetti di Rimini, ‘Il Riuso del moderno’, proseguirà a fine novembre con ulteriori dibattiti e mostre.

Attualità Rimini | 20:04 - 04 Ottobre 2019 Prima giornata del convegno dedicato a Giancarlo De Carlo Prima giornata del convegno dedicato a Giancarlo De Carlo.

 Con la giornata inaugurale di oggi che, dopo il saluto introduttivo dell’assessore regionale Emma Petitti e del consigliere dell’Ordine degli Architetti Maria Luisa Cipriani, ha approfondito il tema della partecipazione e il progetto urbano nel Piano De Carlo, si è avviato a Rimini l’omaggio al grande architetto urbanista incaricato dall’allora sindaco Walter Ceccaroni per elaborare il Piano per il Nuovo Centro di Rimini.
 
“Quella di De Carlo – è stato detto – fu un’incursione rivoluzionaria per la città di Rimini perché il suo approccio all’insegna della condivisione e della partecipazione cittadina rappresentò un primato. Non fu possibile arrivare all’adozione del suo Piano, ma quel metodo resta attuale e ancora innovativo”.
 
Rimini On Air proseguirà domani con una mattinata ricca di ulteriori spunti, in programma sempre alla Palazzina Roma di Piazzale Fellini.
 
La seconda giornata di “Rimini On-Air 1969 – 2019”, il progetto promosso dall’Ordine degli Architetti della provincia di Rimini e curato dall’architetto Fabio Tomasetti e dal dott. Arch. Riccardo Bellini, propone una serie di interventi, che sfoceranno domani in una tavola rotonda sugli attuali contenuti della “partecipazione” in diverse esperienze di rigenerazione urbana, riuso o progettazione condivisa, cercando di “misurare” il concetto di “partecipazione” nella sua vasta e mutevole accezione.
 
Patrizia Gabellini, architetto e professore di Urbanistica al Politecnico di Milano, coordinerà i vari interventi, tra cui quello attesissimo di Marianella Sclavi, scrittrice, docente di Etnografia Urbana alla I Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano dal 1993 a tutto il 2008, fondatrice di Ascolto Attivo, libera professionista nel campo della gestione costruttiva dei conflitti nei processi decisionali partecipativi.
 
Ai contribuiti dei professionisti, a cominciare dal presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Rimini Roberto Ricci, si alterneranno quelli dei protagonisti della vita pubblica cittadina: il sindaco Andrea Gnassi tratterà la partecipazione nella pianificazione del comune di Rimini, mentre Valentina Ridolfi dell’Agenzia Piano Strategico porterà l’esperienza della Colonia Bolognese come esempio di rigenerazione urbana partecipata.
 
Le conclusioni della mattinata, con un ricordo di Giancarlo De Carlo nel centenario della sua nascita e a 50 anni dal suo impegno per l’elaborazione del Piano per il Nuovo Centro di Rimini, saranno affidate a Patrizia Gabellini.
 
“Rimini On-Air 1969-2019” rappresenta il primo step dell’iniziativa promossa dall’Ordine degli Architetti della provincia di Rimini, che proseguirà con due weekend densi di incontri, mostre e dibattiti, in programma il 23 e 24 novembre e dal 29 al 1 dicembre, sotto il titolo ‘Tutela e Riuso del Moderno’.
 
Tra le finalità dell’iniziativa quella di condividere e rilanciare, durante la Tavola rotonda conclusiva in programma domenica 1 dicembre, un manifesto programmatico per il Riuso del Moderno che al suo interno, tra le varie tematiche, fissi le direttrici su come rendere il concorso di architettura strumento di partecipazione condivisa e garanzia di qualità.

IL PROGRAMMA DI DOMANI
ore 10.00-13.00

Interventi, Dibattito, Tavola rotonda
Patrizia Gabellini Coordina
Marianella Sclavi Teoria e pratica della partecipazione in urbanistica ed architettura in Italia
Roberto Ricci Architetti e partecipazione al progetto urbano oggi
Valentina Ridolfi ll Piano Strategico di Rimini: esperienza riminese di partecipazione
Andrea Gnassi La partecipazione nella pianificazione del Comune di Rimini
Silvia Capelli Rigenerazione urbana partecipata: “Riutilizzasi Colonia Bolognese”
Stefania Proli Dal paesaggio al territorio. Percorsi di partecipazione e appropriazione degli Spazi Indecisi
Marina Dragotto Il rapporto tra pubblico e privato nei processi di rigenerazione urbana
Patrizia Gabellini Conclusioni ricordando Giancarlo De Carlo