Mercoledý 20 Novembre01:32:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Di Filippo e Mezgour show, Novafeltria supera 2-1 il Vis Misano

Due pregevoli reti degli attaccanti lanciano la squadra gialloblu, alla prima vittoria casalinga

Sport Novafeltria | 18:00 - 06 Ottobre 2019 L'undici iniziale del Novafeltria L'undici iniziale del Novafeltria.

NOVAFELTRIA - VIS MISANO 2-1

NOVAFELTRIA: Batani, Ceccaroni (32' st Giovanetti), Gori P., Rinaldi, Radi; Balducci, Piva, Mahmutaj (39' st Bindi); Mezgour, Di Filippo (27' st Crociani A.), Sartini (35' st Crociani M.).
In panchina: Cappella D., Giovagnoli, Valentini, Capella A., Morciano.
All. Mugellesi.
VIS MISANO: Sacchi, Politi (1' st Imola), Tonini (1' st Fabris,13' st Torreggiani), Antonietti, Lepri, Sanchez; Benedetti, Boldrini (5' st Stella), Urbinati, Serafini, Pari (1' st Laro).
In panchina: D'Orsi, Mercuri, Baravelli, Mussoni. 
All. Bucci.

ARBITRO: Torricella di Ravenna (Assistenti: Ravaioli di Ravenna e Protetto di Cesena). 
RETI: 14' pt Di Filippo (N), 15' pt Mezgour (N), 47' st Urbinati (VM).
NOTE: ammoniti Di Filippo, Serafini, Boldrini, Lepri, Sanchez, Crociani A. Angoli 0-3. Recupero: 2'+5'. 

SANTARCANGELO. Trascinato dai suoi attaccanti, il Novafeltria sfata il tabù Valentino Mazzola, sede designata per gli incontri casalinghi durante i lavori allo stadio Comunale di Secchiano. Dopo due sconfitte, arriva la prima vittoria casalinga - la terza complessiva - a spese del Vis Misano, che ha pagato l'approccio non convinto dei primi minuti di gara. La squadra locale, in maglia nera, si rende pericolosa al 5' con una punizione di Mezgour che scavalca la barriera e termina a lato, alla destra di Sacchi, ma l'appuntamento con il gol è rimandato solo di qualche minuto. Al 14' Di Filippo è caparbio nello scatto e nell'azione sulla fascia destra; l'attaccante entrato in area incrocia il diagonale infilando Sacchi sul palo lontano. Una prodezza che viene bissata dal solito Mezgour un minuto dopo: un lancio di Mahmutaj trova impreparata la difesa del Vis Misano, l'attaccante ex Bellaria sul rimbalzo, dal limite dell'area, inventa un pallonetto di destro che prende in controtempo Sacchi. L'estremo difensore tocca il pallone, senza però riuscire ad alzarlo sopra la traversa. La buona giornata dell'attacco locale si conferma al 20', quando il giovane esterno offensivo Sartini sfiora il tris con un sinistro dal limite dell'area che termina di poco alto: determinante la sponda del solito Mezgour, ma anche un anticipo del terzino Gori che dà il là alla ripartenza. Subìto lo shock dell'uno-due del Novafeltria, il Vis Misano si riorganizza e sfiora il gol al 25': splendida percussione per vie centrali di Serafini e assist in area per Pari, che dribbla Batani, ma calcia a lato a porta sguarnita. Due minuti dopo un lancio da sinistra trova mal piazzata la difesa del Novafeltria, Batani però con un'uscita coraggiosa tocca la sfera, anticipando Benedetti. La palla rimane nei pressi dell'esterno offensivo destro bianco-celeste che si gira e calcia a rete di sinistro da posizione decentrata, non inquadrando la porta. Il Vis Misano cresce di tono e al 40' Serafini dal vertice sinistro dell'area calcia rasoterra di destro, costringendo Batani alla deviazione all'altezza del primo palo. Tre minuti dopo è Urbinati in area a controllare un lancio e a cercare il gol con una spettacolare girata, ma la palla termina alta sopra la traversa. Il primo tempo si chiude con una velenosa punizione di Serafini dal vertice destro dell'area, Batani con un volo spettacolare intercetta la traiettoria del cross. A inizio ripresa il Vis Misano opera tre cambi, poi Bucci manda in campo anche Stella per rinforzare l'attacco. Le occasioni da rete latitano da una parte e dall'altra, con il Novafeltria che si difende compatto. E' il giovane centrocampista gialloblu Piva al 64' a non trovare la deviazione sotto rete su assist del solito Mezgour. Il Vis Misano mette sotto pressione la difesa del Novafeltria, ma solo al secondo minuto di recupero trova il gol, con un lancio lungo che pesca il colpo di testa vincente di Urbinati: l'attaccante sovrasta sia Batani in uscita che Rinaldi, infilando la porta sguarnita. (r.g.)