Luned́ 14 Ottobre01:57:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Rimini Calcio, Scotti non basta: sorprendente ko casalingo con la Virtus Verona (1-2)

I biancorossi chiudono in nove per i rossi a Van Ransbeeck (autore del gol) e di Candido

Sport Rimini | 19:53 - 06 Ottobre 2019 Mischia in area della Virtus Verona, Giacomel respinge Mischia in area della Virtus Verona, Giacomel respinge.

Di Cristiano Cerbara

Prima sconfitta casalinga per il Rimini, superato 2-1 da una sorprendente Virtus Verona. I biancorossi hanno di fatto cominciato a giocare solo dopo essere andati sotto per il gran sinistro di Manfrin. Da quel momento è di fatto partito un secondo tempo cervellotico in cui è successo tutto e il contrario di tutto. Alla fine a fare la differenza sono la ormai acclarata fragilità difensiva dei biancorossi (15 gol subiti in 8 gare) e la potenza dell'attaccante Odogwu, che praticamente da solo ha steso il Rimini (in realtà con la preziosa collaborazione del mancino Manfrin), costretto a terminare addirittura in 9 uomini (contro 10) e meritatamente ko.


Rimini - Virtus Verona 1-2


RIMINI (3-5-2): Scotti; Scappi (45' st Bellante), Ferrani, Nava; Finizio (13' st Arlotti), Candido, Palma, Van Ransbeeck, Silvestro (1' st Picascia); Gerardi, Zamparo (22' st Petrovic).
In panchina: Santopadre, Sala, Oliana, Angelini, Ventola, Pari, Messina, Lionetti.
All. Cioffi.
VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Rossi, Pellacani, Sirignano, Manfrin; Onescu, Di Paola (30' pt Casarotto), Cazzola; Marcandella (19' pt Da Silva, 44' st Gasperi); Odogwu, Magrassi (44' st Lavagnoli).
In panchina: Chiesa, Danti, Manarin, Santacroce, Ferao, Pinton, Curto, Baravelli. 
All. Fresco.

ARBITRO: Scatena di Avezzano (assistenti Bianchini e D'Angelo di Perugia)
RETI: 8' st Manfrin, 19' st Van Ransbeeck, 24' st Odogwu
NOTE: spettatori 1.821 (abbonati 1.193, paganti 628). Espulsi 34' st Manfrin (rosso diretto), Van Ransbeeck (doppia ammonizione). Ammoniti Onescu, Palma, Van Ransbeeck, Scappi, Da Silva, Zamparo

Il migliore: Scotti 7. Di fatto tiene in partita il Rimini ipnotizzando Magrassi prima sullo 0-0 nel recupero del primo tempo (attaccante veronese lanciato a tu per tu), poi nella ripresa sull'1-2 parando il rigore del numero 19 ospite. Probabilmente però c'è anche un concorso di responsabilità dello stesso Scotti sul sinitro scagliato da molto lontano da Manfrin, quello del vantaggio della Virtus Verona.

Il peggiore: Ferrani voto 4,5. Naufraga insieme al compagno di reparto Scappi di fronte alle spallate possenti di Odogwu. Sul tramonto del primo tempo da il là alla fuga di Magrassi poi esorcizzato da Scotti. In generale il capitano biancorosso nonchè perno della difesa simboleggia un pò la fragilità del reparto arretrato del Rimini, davvero troppo tenero in ogni partita.