Venerdý 15 Novembre17:55:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

DIRETTA TESTUALE Calcio C: Rimini Virtus Verona LIVE ottava giornata

Il Rimini cerca la seconda vittoria stagionale, la Virtus Verona è reduce da tre vittorie e una sconfitta

Sport Rimini | 19:48 - 06 Ottobre 2019 Diretta testuale Rimini - Virtus Verona Diretta testuale Rimini - Virtus Verona.

RISULTATO: 1-2 (finale)

RIMINI (3-5-2)
Scotti; Scappi (45' st Bellante), Ferrani, Nava; Finizio (13' st Arlotti), Candido, Palma, Van Ransbeeck, Silvestro (1' st Picascia); Gerardi, Zamparo (22' st Petrovic).
In panchina: Santopadre, Sala, Oliana, Angelini, Ventola, Pari, Messina, Lionetti.
All. Cioffi.
VIRTUS VERONA (4-3-1-2)
Giacomel; Rossi, Pellacani, Sirignano, Manfrin; Onescu, Di Paola (30' pt Casarotto), Cazzola; Marcandella (19' pt Da Silva, 44' st Gasperi); Odogwu, Magrassi (44' st Lavagnoli).
In panchina: Chiesa, Danti, Manarin, Santacroce, Ferao, Pinton, Curto, Baravelli. 
All. Fresco.

ARBITRO: Scatena di Avezzano (assistenti Bianchini e D'Angelo di Perugia)
RETI: 8' st Manfrin, 19' st Van Ransbeeck, 24' st Odogwu
NOTE: spettatori 1.821 (abbonati 1.193, paganti 628). Espulsi 34' st Manfrin (rosso diretto), Van Ransbeeck (doppia ammonizione). Ammoniti Onescu, Palma, Van Ransbeeck, Scappi, Da Silva, Zamparo

Le statistiche. Al Neri si affrontano due delle tre peggiori difese del girone. La Virtus Verona chiude la classifica a quota 14 gol subiti come il Fano ma il Rimini è appena un gradino sopra (13). La compagine di Borgo Venezia si trova meglio in trasferta dove ha sempre segnato e perso solo una volta (a Salò) mentre al “Gavagnin” è stata superata 3 volte su 4 mentre i biancorossi di mister Cioffi inseguono la seconda vittoria stagionale in assoluto dopo quella dell’esordio con l’Imolese datata 25 agosto.
Precedenti. Quello tra Rimini e Virtus Verona è un confronto molto giovane che vanta due dei tre precedenti soltanto nella scorsa stagione, entrambi vinti dai padroni di casa (gol di Badjie in regular season, 2-0 salvezza nel ritorno playout firmato da Buonaventura e Alimi) mentre la prima sfida risale al girone di ritorno della stagione 2013-14 (C2) e terminò 0-0.

1' si comincia con qualche istante di ritardo per un problema alla rete della porta sotto la Curva Est. Rimini in maglia a scacchi biancorossa, Virtus Verona in completa tenuta blu scuro. 
7' fase di studio prolungata tra le due formazioni ben consapevoli dell'importanza della posta in palio
13' il primo tentativo è di marca ospite con Di Paola che prova il destro da fuori ma trova una deviazione che smorza la traiettoria, facile per Scotti.
19' sostituzione Virtus Verona: esce l'acciaccato Marcandella, entra Da Silva
22' prima occasione per il Rimini con Candido che sfonda a destra e mette in mezzo per Zamparo che fallisce la deviazione volante
23' ammonito Onescu per fallo su Finizio
24' il Rimini spreca la punizione dal lato corto dell'area arrivando al tiro con Palma, destro altissimo
25' altro infortunio tra le fila veronesi, stavolta è Di Paola che probabilmente accusa una distorsione ed è costretto a uscire in barella
30' sostituzione Virtus Verona: dopo 4 minuti esce l'infortunato Di Paola, entra Casarotto
43' non succede praticamente nulla a parte un paio di corner battuti da Da Silva
45' decretati 6 minuti di recupero ma in realtà il gioco è stato fermo 8 minuti per gli infortuni più un minuto per i due cambi
47' clamorosa occasione per la Virtus Verona che dopo un errore di Ferrani, vede Magrassi involarsi tutto solo in posizione centrale verso Scotti ma il portiere biancorosso salva la squadra parando a terra, sulla respinta il pallone finisce in angolo
50' ammonito Palma per un brutto fallo su Casarotto
51' il duplice fischio di Scatena di Avezzano sancisce la fine del peggior primo tempo del Rimini in stagione

1' partiti per la ripresa. subito un cambio nel Rimini: esce Silvestro, entra Picascia
3' ammonito Van Ransbeeck
6' ammonito Scappi per trattenuta ripetuta su Odogwu
8' gol dela Virtus Verona: gran sinistro da 25 metri di Manfrin e Scotti è battuto
9' ammonito Da Silva
10' sulla punizione battuta da Candido, Giacomel respinge come può, si scatena una mischia con Finizio che la mette dentro ma il guardalinne sbandiera il fuorigioco
13' sostituzione nel Rimini: esce Finizio, entra Arlotti
14' Arlotti da sinistra imbecca Palma che tira di prima intenzione dal limite, miracolo di Giacomel
15' da qualche minuto il Rimini è passato con la difesa a 4
19' GOL DEL RIMINI!!!!!! VAN RANSBEECK!!!! Gran sgroppata di Nava, spostato a destra, cross rasoterra in corsa al centro dell'area dove arriva puntuale il sinistro del belga Van Ransbeeck che batte Giacomel con un preciso rasoterra.
20' ammonito Zamparo
22' sostituzione nel Rimini: esce Zamparo, entra Petrovic
24' gol della Virtus Verona: gran cross di Manfrin da sinistra, la palla sfila nell'area piccola dove arriva la deviazione vincente di Odogwu che anticipa Ferrani
28' gran sinistro di Van Ransbeeck respinto dal muro ospite, ci riprova Candido ma il tiro è centrale per Giacomel
34' sostituzione  Virtus Verona: esce Manfrin, entra Lavagnoli
34' mentre sta per uscire dal campo, Manfrin viene espulso per una gomitata a Van Ransbeeck che viene ammonito, secondo giallo ed espulsione anche il belga del Rimini
38' rigore per la Virtis Verona e cartellino rosso per fallo di Candido su Odogwu
39' Scotti para il rigore a Magrassi
40' ricapitolando, Rimini in 9 uomini, Virtus Verona in 10 (Lavagnoli ovviamente non è entrato in campo)
41' occasione per il Rimini, cross dalla destra e Gerardi tutto solo in area colpisce malamente di testa
43' contropiede della Virtus Verona, diagonale di Da Silva e Scotti tiene ancora a galla il Rimini
44' st cambi nella  Virtus Verona: escono Magrassi e Da Silva, entrano Lavagnoli e Gasperi
45' cambio nel Rimini: esce Scappi, entra Bellante
45' decretati 5 minuti di recupero
50' finita. Sconfitta terribile per il Rimini.
I biancorossi hanno di fatto cominciato a giocare solo dopo essere andati sotto per il gran sinistro di Manfrin. Da quel momento è di fatto partito un secondo tempo cervellotico in cui è successo tutto e il contrario di tutto. Alla fine a fare la differenza sono la ormai acclarata fragilità difensiva dei biancorossi (15 gol subiti in 8 gare) e la potenza dell'attaccante Odogwu, che praticamente da solo ha steso il Rimini (in realtà con la preziosa collaborazione del mancino Manfrin), costretto a terminare addirittura in 9 uomini (contro 10) e meritatamente ko.