Mercoled 16 Ottobre03:06:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il primo postamat per i piccoli comuni del riminese installato a Pennabilli

L'inaugurazione martedì 1 ottobre con il sindaco Mauro Giannini: "l'avevamo richiesto lo scorso novembre"

Attualità Pennabilli | 17:50 - 01 Ottobre 2019 La direttrice della filiale di Rimini Pagliarani e il sindaco di Pennabilli Giannini La direttrice della filiale di Rimini Pagliarani e il sindaco di Pennabilli Giannini.

Poste Italiane ha installato il primo nuovo sportello automatico Atm Postamat per i Piccoli Comuni della provincia di Rimini presso l’ufficio postale di Pennabilli, comune in cui risiedono circa 2.750 abitanti.  Disponibile sette giorni su sette e in funzione 24 ore su 24, il Postamat di Piazza Vittorio Emanuele II consente di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista dei movimenti, ricariche telefoniche e di carte Postepay, oltre al pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale. L’installazione si inserisce nel programma di “dieci impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. 

Il sindaco di Pennabilli Mauro Giannini, presente all’inaugurazione dell’Atm insieme ai rappresentanti territoriali di Poste Italiane, a nome di tutta l’amministrazione comunale e della cittadinanza, ha ringraziato «i vertici di Poste Italiane, in particolare l’AD Matteo Del Fante e il Dott. Giuseppe Lasco, per aver dotato del servizio Postamat l’ufficio postale del nostro comune, così come da noi richiesto dopo l’incontro a Roma del novembre scorso».

Il nuovo Atm Postamat di ultima generazione può essere utilizzato dai correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito dei maggiori circuiti internazionali, oltre che dai possessori di carte Postepay. Lo sportello è anche dotato di monitor digitale ad elevata luminosità e di dispositivi di sicurezza innovativi, tra i quali una soluzione anti-skimming capace di prevenire la clonazione di carte di credito e un sistema di macchiatura delle banconote.
L'iniziativa è coerente con i principi ESG sull'ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.