Marted́ 15 Ottobre09:42:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il Teatro dei Golosi tra le novità della Fiera Nazionale del tartufo bianco pregiato di Pergola

L'appuntamento si rinnova, nel comune marchigiano, nelle domeniche del 6, 13 e 20 ottobre

ASCOLTA L'AUDIO
Eventi Marche | 14:31 - 01 Ottobre 2019 Pergola durante la Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato Pergola durante la Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato.

Il profumo del diamante della terra, il fascino di uno dei borghi più belli d’Italia. Pergola ospita le prime tre domeniche di ottobre, 6, 13, 20, la 24esima edizione della Fiera Nazionale del Tartufo bianco pregiato e dei prodotti tipici. Ad organizzarla l’Amministrazione comunale, con la collaborazione e i patrocini di Confcommercio Marche Nord, Regione Marche, Cia, Enit e Ais Marche. Grande novità "Il teatro dei golosi": sul palco del teatro Angel Dal Foco il tartufo sarà protagonista di ricette preparate da chef stellati e da tre personaggi famosi, Roberto Giacobbo, Giancarlo Magalli ed Edoardo Vianello.  Il cuore dell’evento sarà piazza Ginevri, dove verrà allestita la Casa del Tartufo per la vendita del diamante della terra, corso Matteotti e via Don Minzoni lungo cui troverà spazio l’esposizione di prodotti enogastronomici di qualità di numerose regioni italiane.  Musica e comicità protagoniste assolute in piazza Fulvi. Il 6 salirà sul palco Max Paiella, comico, cantante, imitatore. Voce della nota trasmissione radiofonica Il ruggito del coniglio di Rai Radio 2, porterà in scena i suoi personaggi più esilaranti. Risate assicurate, come d’altronde la domenica successiva con Bicio l’antidepressivo naturale, barzellettiere divertentissimo che ha partecipato anche a ‘La sai l’ultima?’. Nella stessa giornata salirà sul palco anche Il diavolo e l’acqua santa, band pesarese conosciuta in tutta Italia per i tantissimi live, che da poco ha inciso l’album ‘Altrametà’. E le sette note accenderanno la Fiera anche il 20, quando protagonisti saranno gli Shampisti, gruppo pergolese in fortissima ascesa, reduce da una estate in cui hanno fatto cantare e ballare tutta la regione Marche.

ASCOLTA L'AUDIO