Luned 14 Ottobre02:16:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Morciano, in arrivo detrazioni fiscali per interventi di restauro di piccoli negozi e abitazioni

Alla riduzione  del 35% prevista sull'intero territorio comunale, si aggiungono poi sgravi per i lavori di recupero o riusi di immobili dismessi ricadenti all’interno del territorio urbanizzato, per un totale del 50%

Attualità Morciano di Romagna | 13:34 - 01 Ottobre 2019 Municipio di Coriano Municipio di Coriano.

Incentivi alla riqualificazione del patrimonio urbanistico esistente, con un occhio di riguardo per le abitazioni del centro storico e le piccole attività economiche, che potranno beneficiare di una riduzione degli oneri di urbanizzazione dal 35 fino quasi al 100% (esenzione totale). Arriva un indirizzo chiaro in materia di edilizia dalla delibera per la nuova disciplina del contributo di costruzione, approvata lunedì sera dal Consiglio comunale di Morciano. Un documento che si riallaccia alle linee di mandato enunciate dal sindaco Giorgio Ciotti al momento del suo insediamento: “oggi non è più il tempo di utilizzare intensamente il territorio, anzi, al contrario, è importante agire su quanto già costruito e che magari deve essere riqualificato”. Rigenerazione urbana, risparmio energetico e restyling dell’esistente: sono queste le parole chiave di un provvedimento che mira anzitutto a coniugare la tutela degli edifici a una intelligente ricucitura dei fronti e delle corti del centro storico, prevedendo un pacchetto di vantaggi economici per decide di operare in tal senso. Il regolamento, infatti, recepisce la riforma della disciplina sul contributo di costruzione della Regione Emilia - Romagna (D.A.L. n.186/2018), introducendo una serie di tagli agli oneri di urbanizzazione che gli autori dell’intervento sono tenuti a versare. Alla riduzione  del 35% prevista sull'intero territorio comunale, si aggiungono poi sgravi per i lavori di recupero o riusi di immobili dismessi ricadenti all’interno del territorio urbanizzato ( per un totale del 50 %). Previste detrazioni di un ulteriore 15% (50% in totale) per gli esercizi commerciali di vicinato (piccoli negozi e botteghe sino a 150 mq.) e di un ulteriore 20% (55% in totale) per l’edilizia residenziale sociale (unità abitative destinate, ad esempio, a famiglie con portatori di handicap). Un grosso sconto, pari ad un ulteriore 30% del totale (65% in totale), interesserà invece gli immobili situati nel centro storico di Morciano di Romagna, con l’obiettivo di ammodernare e rivitalizzare il tessuto urbano esistente. Ulteriori incentivi, infine, andranno a chi realizzerà interventi in materia di efficientamento energetico, sicurezza sismica, abbattimento delle barriere architettoniche. Il regolamento, insomma, tenderà a premiare le famiglie morcianesi e i piccoli esercizi di vicinato. Al contrario è prevista la corresponsione di un contributo straordinario per gli interventi all’interno del perimetro comunale finalizzati alla realizzazione di strutture di vendite di rilievo sovraccomunale (outlet, centri commerciali e simili). L’amministrazione comunale, infine, intende prevedere la rateizzazione del contributo di urbanizzazione previsto, evitando dunque la formula dell’esborso economico di un’unica soluzione.