Sabato 19 Ottobre12:37:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La rotatoria di via Caduti di Marzabotto intitolata al sindacalista riminese Gulminelli

Nel 1975 gli fu conferito il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana e scomparve nel 1995

Attualità Rimini | 13:17 - 01 Ottobre 2019 I partecipanti alla cerimonia di intitolazione della rotonda a Francesco Gulminelli I partecipanti alla cerimonia di intitolazione della rotonda a Francesco Gulminelli.

È stata svelata questa mattina (martedì 1 ottobre) la targa in ricordo del sindacalista Francesco Gulminelli, a cui è stata intitolata la rotonda di via Caduti di Marzabotto, proprio nelle vicinanza delle sedi riminesi dei sindacati Cgil e Cisl. All'inaugurazione erano presenti la Presidente del Consiglio comunale di Rimini, Sara Donati, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale di Rimini, i familiari di Gulminelli, le figlie Teresa e Rossana accompagnate da un nipote, oltre alla dirigenza del sindacato CISL Romagna


Biografia di Francesco Gulminelli


Francesco Gulminelli è stato primo segretario generale della Cisl Rimini dal 1950 al 1970. Di estrazione cattolica Gulminelli aveva svolto il servizio militare in Libia, partecipato alla bonifica dell'Agro Pontino e vissuto la Seconda Guerra Mondiale. È con questo vissuto che nel dopoguerra si adoperò per organizzare i disoccupati per procurare loro il lavoro; poi negli anni del boom economico organizzò le federazioni sindacali per tipologia di attività. Francesco Gulminelli fu riconosciuto da tutti un simbolo del sindacalismo riminese perché ebbe l'intuizione di pensare al sindacato non solo come soggetto di rivendicazione, ma anche come struttura di servizio per risollevare le precarietà personali e famigliari attraverso la ricerca di un posto di lavoro. Nel 1975 gli fu conferito il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana e scomparve nel 1995 lasciando una testimonianza di impegno per la tutela della dignità della persona nel lavoro.