Giovedý 12 Dicembre10:59:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Locale riminese tra le migliori pizzerie d'Italia, parola di "Gambero Rosso"

"Il cortile in Centro" conquista 2 "spicchi" su 3 (il massimo punteggio). E' l'unico locale di Rimini con questo riconoscimento

Attualità Rimini | 11:01 - 30 Settembre 2019 Ivan Signoretti e Thomas Agostini Ivan Signoretti e Thomas Agostini.

Una bella e grande sorpresa per Il Cortile in Centro, il locale di via Sigismondo a Rimini, aperto da ottobre 2017 da Thomas Agostini e lo chef Ivan Signoretti.

Il 'Gambero Rosso' ha riconfermato per la stagione 2019/2020 il riconoscimento di 'Due Spicchi' al Cortile, nella sua guida dedicata alle migliori pizzerie d'Italia.

Il Cortile in Centro ha conquistato nuovamente i 2 spicchi (3 è il massimo) e più punti di valutazione e voti sulla base di tre voci: pizza, servizio e ambiente.

E' l'unico locale nel comune di Rimini ad aver ottenuto questo riconoscimento.  

«Per noi è un grande risultato per la seconda volta _ dicono Agostini e Signoretti _ Avere i 2 spicchi ed essere considerati nuovamente dal ‘Gambero rosso’ tra le migliori pizzerie nazionali ci riempie di orgoglio. Impegno e dedizione, una ricerca continua nella qualità dei prodotti e tanta passione ci caratterizzano da sempre”.

In cucina, alla guida del team formato da cinque persone, c'è lo chef Ivan Signoretti, pizzaiolo riminese noto nell’ambiente per aver lavorato ai fornelli di Spaccio e del QBio di Cesena e Forlì ma anche in altri locali in giro per il mondo. Proprio a Signoretti era andato un altro premio dal Gambero Rosso nel 2015 per la “Migliore Pizza dell’anno”.

«Il successo del locale lo dobbiamo anche al centro storico di Rimini, che è diventato sempre più frequentato di sera, anche dai turisti _ spiega Agostini, titolare della discoteca Satellite _ Per non parlare della riapertura del Teatro Galli e di Castel Sismondo, dei tantissimi eventi organizzati tutto l'anno. Moltissime sere registriamo il tutto esaurito. Siamo davvero felici che ci sia stato nuovamente questo riconoscimento da parte di una delle guide gastronomiche più importanti d'Italia”.