Mercoledý 20 Novembre01:30:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, La Fiorita batte il Pennarossa 2-0. Hurrà Virtus ai danni del Cosmos

Pareggio tra Murata e Folgore (1-1). Il Faetano batte la Juvenes Dogana 2-0

Sport Repubblica San Marino | 21:03 - 28 Settembre 2019 Yuri Tamburini, allenatore della Fiorita. Yuri Tamburini, allenatore della Fiorita..

Niente seconda vittoria per il Pennarossa, che dopo il 3-2 imposto alla Juvenes-Dogana cede a La Fiorita con un 2-0 inaugurato nel primo tempo da Luca Righini, freddo e preciso dal dischetto. Una volta trovato il primo gol della gara – ed anche il primo in campionato, dato che alla prima giornata, contro la Folgore, aveva fatto 0-0 - la squadra di Montegiardino mette al sicuro i tre punti all’ora di gioco, quando entra nel tabellino dei marcatori anche Samuel Pancotti.

La prima vittoria stagionale consente a La Fiorita di guadagnare la testa provvisoria del Girone A in compagnia del Murata, anch’esso a 4 punti per effetto, oltre che della vittoria all’esordio, del pareggio odierno con la Folgore, alla seconda “X” in due gare. Murata che trova il vantaggio al 51’ con Patrik Giulianelli ma che viene raggiunto dagli avversari meno di 10’ dopo, quando Riccardo Paganelli trova la prima rete in maglia giallorossonera.

Domani il Tre Fiori potrebbe scavalcare le due attuali capolista e prendersi la vetta solitaria del raggruppamento. Per quanto riguarda le retrovie, persistono i problemi della Juvenes-Dogana, fanalino del girone con due sconfitte in altrettante gare. L’ultima di esse risale all’anticipo di ieri sera con il Faetano, che riscatta la sconfitta d’esordio con il Tre Fiori scrivendo un 2-0 frutto della prima marcatura in gialloblù di Kevin Marigliano e della terza in due gare di Michele Pieri, a segno su rigore a 15’ dal termine.

Nell’altro anticipo del venerdì, spezza un lunghissimo tabù la Virtus, che contro il debuttante Cosmos (a riposo nel turno precedente) festeggia un successo che inseguiva da qualcosa come 548 giorni. A regalare i tre punti alla banda di Luigi Bizzotto è Simone Brigliadori, che ad inizio ripresa firma il 2-1 – risultato poi finale - dopo il botta e risposta del primo tempo fra Ramiro Lago e Fabio Giovagnoli. Virtus che così si lascia alle spalle la sconfitta d’esordio con il Tre Penne, mentre non fa altrettanto il Fiorentino, che dopo il k.o con il Cailungo cade anche con il San Giovanni. Come nel primo turno è un solo gol a condannare i ragazzi di Massimo Campo, colpiti da Ugolini.