Giovedý 17 Ottobre09:06:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sagra della polenta di Perticara, consumati 10 quintali di 'oro giallo'

Domenica l'ultimo appuntamento del 2019 con la fiera autunnale. Successo anche per Mineral Expo

Eventi Perticara | 14:15 - 28 Settembre 2019 Volontari preparano la polenta Volontari preparano la polenta.

I dieci quintali di farina sono la ragguardevole, gustosissima cifra ormai raggiunta dalla “Sagra della Polenta e dei frutti del sottobosco”.
La manifestazione di Perticara, che ha inaugurato le fiere e le sagre dell’alta Valmarecchia e “apparecchia” per quattro domeniche le sue proposte culinarie, in tre domeniche ha già servito in tavola circa 6.500 porzioni di polenta condita con ragù di salsiccia, cinghiale e funghi porcini. A pranzo e a cena lo stand è stato sempre “assalito” dai visitatori.


Ultimo appuntamento stagionale con la sagra


Domenica 29 settembre è l’ultima delle “domeniche in giallo” all’ombra del Monte Aquilone.
Giunto alla XXXIII edizione, il tradizionale appuntamento organizzato dalla Pro Loco di Perticara, quest’anno ha inanellato record su record.
La sagra 2019 è partita con il botto (consumati all’esordio quasi 3 quintali di polenta, serviti per la distribuzione di circa 2.000 piatti), al secondo appuntamento aveva già toccato i 7 quintali e i 4.500 piatti, domenica scorsa ancora numeri da capogiro. In totale, dunque, quasi 10 quintali di farina utilizzati per servire in tavola 6.500 piatti. Nella passata edizione furono consumati 12 quintali di farina di polenta suddivisi in 10.000 porzioni. Cifre che Perticara intende “abbattere” domenica 29 settembre. La polenta di Perticara è da leccarsi i baffi, nelle sue diverse versioni. Quella tipica è condita con il ragù di salsiccia, di cinghiale o con i funghi. All’oro giallo si accompagnano Piadina, patatine fritte, trippa, cotiche con i fagioli e il cinghiale in salmì innaffiato con il robusto Sangiovese D.O.C.
Immancabili le bancarelle con prodotti del sottobosco e il mercatino dell’artigianato. Parcheggio gratuito presso il campo sportivo.
Ottimi numeri li ha fatti registrare anche il Museo Suplhur. Domenica scorsa, in occasione del “Mineral Expo”, il Museo Storico Minerario di Perticara, che racconta almeno 500 anni di attività estrattiva dello zolfo in 3000 mq di esposizione, ha accolto 800 persone, di cui 350 ingressi.
Soddisfatto il presidente della Pro Loco, Cesare Bianchi: “L’edizione 2019 della Sagra veleggia verso risultati storici. Ciò testimonia la bontà della manifestazione e la qualità dell’offerta. Tutto ciò non sarebbe possibile senza lo straordinario lavoro gratuito, appassionato e competente dei volontari”.