Sabato 19 Ottobre12:01:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: lascia la famiglia a fare la spesa e nell'attesa ruba una borsa, arrestato

Un 44enne italiano è stato arrestato dalla Polizia: il nipote della derubata lo ha sorpreso in azione

Cronaca Rimini | 08:46 - 28 Settembre 2019 Furto di una borsa dal sedile dell'automobile (foto di repertorio) Furto di una borsa dal sedile dell'automobile (foto di repertorio).

Un 44enne originario di Roma, con il vizietto del furto, è stato arrestato venerdì pomeriggio dalla Squadra Volante della Polizia di Rimini. L'uomo, dopo aver lasciato la compagna e i figli al supermercato, ha "ammazzato il tempo" compiendo un furto a danno di una ultrasessantenne riminese. Ma non si è accorto di essere osservato dalla nipote della donna, un 23enne, che è riuscito a prendere il numero della targa della sua automobile e ad allertare la Polizia.


Il furto


La donna riminese aveva a sua volta fatto la spesa e mentre scaricava le buste, portandosi verso il garage, è stata derubata dal 44enne, che le ha portato via la borsa dal sedile anteriore della vettura, lato passeggero, con grande rapidità. Un blitz immediato: l'uomo, a bordo della sua automobile, l'ha prima avvicinata, studiando il colpo; poi ha parcheggiato la propria vettura, è sceso, ha portato a termine il furto ed è ripartito a tutta velocità, non accorgendosi però di essere visto dal nipote della derubata, che ha dato l'allarme. Alla Polizia ha detto di averlo visto fuggire verso Torre Pedrera. Grazie all'indicazione del numero di targa e del modello dell'auto, gli agenti hanno identificato il responsabile e hanno presidiato le strade in cui sarebbe dovuto passare per tornare alla propria abitazione. Una pattuglia lo ha intercettato in via Tonale: era con la compagna e i figli. Nel marsupio portava il bottino: 140 euro. Il 44enne, messo alle strette, ha ammesso il furto e ha spiegato di aver gettato la borsa in un cassonetto della spazzatura di via Innocenzo Martinini. Tutta la refurtiva è stata dunque recuperata e restituita alla legittima proprietaria, che assieme al nipote, ha effettuato in Questura il riconoscimento dell'uomo, arrestato per furto aggravato.