Sabato 07 Dicembre02:09:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: scende in strada con la falce e semina il panico, denunciato 52enne

L'uomo è stato poi sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio. In casa aveva bastoni, katana e coltelli

Cronaca Rimini | 14:51 - 27 Settembre 2019 Falcetto Falcetto.

Un 52enne di Rimini è stato denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio, dopo aver seminato lo scompiglio, armato, nei pressi di via Lagomaggio. L'allarme alla sala operativa della Questura è scattato alle 19.50 di ieri, giovedì 26 settembre: un residente ha segnalato la presenza in strada di un vicino, con in mano una falce artigianale, costruita con un falcetto legato a un bastone. Il 52enne, affetto da problemi psichiatrici e già noto alla Polizia, era già rientrato in casa all'arrivo di due equipaggi della Squadra Volante. Inizialmente calmo, ha accolto i poliziotti nella propria abitazione, raccontando la sua versione dei fatti: era sceso in strada armato per difendersi da un soggetto che aveva suonato al suo citofono, presentandosi come un mafioso venuto lì per ammazzarlo. Ma successivamente ha dato in escandescenze, prima afferrando un bastone dietro al comodino, poi estraendo dallo stesso un coltello a serramanico. Gli agenti della squadra Volante lo hanno immobilizzato e lo hanno calmato, prima di accompagnarlo al pronto soccorso dell'ospedale Infermi di Rimini. In casa aveva anche altri armi, tra coltelli a serramanico e le spade Katana.