Sabato 19 Ottobre12:46:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, novità per bagnini e mosconai, non sarà necessario comunicare i prezzi al Comune

Basterà renderli pubblici esponendo al pubblico una tabella con un determinato modello previsto dalla Regione

Attualità Rimini | 12:22 - 27 Settembre 2019 Pedalò o "moscone" Pedalò o "moscone".

Con le novità regolamentari introdotte dalla Regione Emilia Romagna lo scorso 30 luglio, cambiano sostanzialmente, per gli stabilimenti balneari e i concessionari di noleggio imbarcazioni da diporto (cosiddetti "mosconai"), le modalità per la comunicazione dei prezzi. Non sarà più necessario infatti comunicare i prezzi al Comune, come avvenuto fin ora, ma basta renderli pubblici unicamente esponendo al pubblico una tabella con un determinato modello previsto dalla Regione.

Si tratta di un cambiato in tema di ‘pubblicità dei prezzi’, introdotto dall’articolo 21 della recente Legge n. 13, approvata lo scorso 30 luglio dalla Regione.  Un disposizione che ha modificato la “Disciplina dell’esercizio delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo e di zone di mare territoriale”, introducendo un nuovo articolo, denominato ‘4 bis’,  che  ‘disciplina la pubblicità dei prezzi delle attività turistiche gestite in regime di concessione e sanzioni’.   

E’ questa in breve la novità che impone, da adesso in poi, a bagnini e mosconi di pubblicare i prezzi praticati. La procedura è prevista  unicamente con l’esposizione al pubblico di un avviso, redatto sulla base di un modello, che la Regione Emilia Romagna non ha ancora formalizzato, ma che sarà definito tra breve.