Mercoledý 13 Novembre04:37:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione rinnova la convezione con Montefiore per il Segretario Comunale

Rinnovata per 5 anni. Approvato anche il bilancio consolidato 2018

Attualità Riccione | 11:12 - 27 Settembre 2019 Consiglio comunale di Riccione Consiglio comunale di Riccione.

Il Comune di Riccione rinnova con il Comune di Montefiore Conca la convenzione in forma associata per l’utilizzo dell’ufficio di Segretario Comunale. La delibera è stata approvata all’unanimità nella seduta del Consiglio Comunale di giovedì 26 settembre.

Prossima alla scadenza, la convenzione approvata nel 2014, è stata rinnovata per la durata di 5 anni, in un’ottica di reciproca collaborazione e cooperazione anche con la nuova amministrazione del Comune di Montefiore Conca. Il Segretario Comunale, come da convenzione, assicurerà la propria presenza in servizio con una organizzazione del proprio tempo, secondo le esigenze connesse all’espletamento dell’incarico affidatogli, in relazione agli obiettivi e ai programmi dei due Comuni. Il rinnovo della convenzione va nella direzione della razionalizzazione delle spese avviata da tempo dall’amministrazione comunale.

 
Il Consiglio Comunale nella medesima seduta ha infine approvato il Bilancio consolidato 2018. Dal documento contabile che indica i risultati economici di fine esercizio dell’ente e delle partecipate in house, sia quelle a totale partecipazione del Comune sia quelle titolari di affidamenti diretti di cui vengono recepiti i bilanci, è emerso un risultato di esercizio ulteriormente in rialzo rispetto all’anno precedente. Il bilancio consolidato, come sottolineato dall’assessore al bilancio Luigi Santi nel suo intervento, si è infatti chiuso con un risultato di 6.708.615 euro al netto delle imposte. Tra le partecipate è stato evidenziato l’aumento dei ricavi di Geat e l’ottima performance di New Palariccione, che nel 2018 ha registrato il record di fatturato pari ad 1 milione di euro in più rispetto al 2017, sulla scia  di un trend positivo innescato già da alcuni anni.  Un utile in crescita rispetto al 2017 è stato raggiunto anche per SIS così come in positivo sono risultati Romagna Acque, AMR, Lepida e Aspes.

Mentre per Amir, Start Romagna e PMR l’amministrazione comunale ha avviato la procedure di liquidazione delle quote.

L’assessore Santi ha sottolineato la strada retta intrapresa dall’amministrazione comunale con la conferma di un bilancio sano che equivale a servizi sempre più rispondenti e volti a soddisfare le esigenze dei cittadini.