Mercoledý 20 Novembre01:43:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Gerardi non basta: il Modena conquista la prima vittoria casalinga in campionato (4-2)

I biancorossi subiscono due reti in venticinque minuti, poi rimontano. Ma decide De Grazia, subentrato dalla panchina

Sport Rimini | 19:10 - 29 Settembre 2019 L'attaccante del Rimini Gerardi L'attaccante del Rimini Gerardi.

Terza sconfitta consecutiva in trasferta per il Rimini, che cede al Braglia di Modena al termine di una partita ricca di reti. I canarini festeggiano il primo successo casalingo del campionato, ai biancorossi di Cioffi rimane invece quanto di buono fatto tra il 30' del primo tempo e i primi minuti della ripresa. Ma alla fine il Modena ha sfruttato la panchina più lunga, rispetto a quella biancorossa, e riacciuffato il vantaggio anche con un pizzico di fortuna. Al Rimini, che tra i pali schierava Sala per la prima volta in stagione, non è bastata quindi la doppietta di Gerardi. 


Partenza sprint del Modena, poi Gerardi rialza il Rimini


Il Modena parte a spron battuto, trovando il gol al 15' sull'asse Tulissi-Ferrario. I canarini, come il Carpi una settimana fa, affonda sulla fascia sinistra, dove la coppia Arlotti-Scappi è in grande difficoltà. Al 23' una sontuosa ripartenza di Pezzella porta al raddoppio di Sodinha, che brucia Scappi e infila di potenza sotto la traversa. Il Rimini si rialza sfruttando il proprio asse di sinistra Silvestro-Candido. Proprio i due giocatori confezionano il gol del 2-1: il cross di Candido, al 37', trova la girata mancina di Gerardi, che beffa Gagno, non esente da colpe. E' un Rimini che chiude il primo tempo in modo brillante e che capitalizza il buon momento a inizio ripresa, con il colpo di testa vincente di Gerardi su punizione di Palma. Mister Cioffi, con un triplice cambio, rivoluziona il Rimini proponendo un 4-3-3 con Arlotti a sinistra nel tridente offensivo. Rinfrancato dall'aver ritrovato il suo ruolo, l'attaccante classe '99 gioca una buona ripresa, ma il Modena si riorganizza in modo efficace grazie a un triplice cambio di Zironelli. Il 3-5-2 dei gialloblu è ora più compatto e il subentrato De Grazia, al 63', trova il gol del nuovo vantaggio con un tiro di sinistro dalla lunga distanza, deviato in modo sforfunato da Nava. La terza rete taglia le gambe al Rimini, che cala vistosamente dal punto di vista fisico. Ancora De Grazia, all'83', chiude definitivamente la gara con un sinistro dal limite dell'area. 

MODENA - RIMINI 4-2

MODENA (3-4-1-2): Gagno -  Ingegneri (64' Cargnelutti), Perna, Zaro - Laurenti, Pezzella (57' De Grazia), Boscolo Papo, Bearzotti - Sodinha (57' Davì) - Ferrario (79' Rossetti), Tulissi (57' Spagnoli)
IN PANCHINA: Pacini, Narciso; Stefanelli; Rabiu, Mattioli, Duca, Varutti.
All. Zironelli.
RIMINI (3-5-2): Sala - Scappi (46' Finizio), Ferrani, Nava - Arlotti, Lionetti (46' Cigliano), Palma (75' Petrovic), Candido (46' Montanari), Silvestro - Gerardi, Zamparo (87' Van Ransbeeck).
IN PANCHINA: Scotti, Santopadre; Picascia, Oliana, Messina; Mancini; Ventola.
All. Cioffi.

ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa (Assistenti: Cortinovis di Bergamo e Ivano Agostino di Sesto San Giovanni)
RETI: 15' Ferrario (M), 23' Sodinha (M), 37' Gerardi (R), 63' e 83' De Grazia (M).
NOTE: espulso Montanari all'86' per doppia ammonizione. Ammoniti Scappi, Tulissi. Recupero 0+5'. 

IL MIGLIORE: De Grazia 7. Ingresso decisivo e baciato anche dalla sorte (deviazione decisiva sul primo dei due gol). Ridà ordine al centrocampo del Modena e stende il Rimini con una doppietta.

IL MIGLIORE del Rimini: Gerardi 7. La sua doppietta non è sufficiente a evitare la sconfitta ai biancorossi. Due occasioni, due reti: finalizzazione perfetta.

IL PEGGIORE: Scappi 5. Nel primo tempo il Modena affonda come la lama nel burro dalle sue parti. Ha responsabilità su entrambe le reti. Subisce anche un cartellino giallo e viene giustamente sostituito da Cioffi. (r.g.)