Giovedý 12 Dicembre10:45:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Decoro delle attività commerciali di Rimini, in estate solamente 25 verbali

Soddisfatta l'amministrazione comunale: "rispetto alla passata stagione un visibile miglioramento rispetto all'ordine dell'offerta commerciale"

Attualità Rimini | 13:28 - 24 Settembre 2019 Auto della Polizia Municipale di Rimini Auto della Polizia Municipale di Rimini.

Venticinque verbali, circa 230 controlli e un risultato positivo in termini di miglioramento dell'offerta commerciale e del decoro urbano: è il bilancio della Polizia Locale di Rimini al termine della stagione rispetto al regolamento sulla "Valorizzazione dell'offerta commerciale sul territorio", che disciplina l'esercizio delle attività e degli esercizi allo scopo di salvaguardare e accrescere il decoro urbano. Il regolamento si applica nell'intero territorio comunale, ma l'attenzione è rivolta in particolare alle attività presenti sull'asse dei lungomari e nelle zone a più alta vocazione turistica, nell'ottica oltre che di migliorare la qualità delle zone urbane, anche di promuovere l'immagine e l'attrattività della città.

Rispetto al 2018, quando il regolamento fu applicato per la prima volta, si conferma la tendenza positiva registrata nelle scorse settimane, con le numerose richieste da parte dei commercianti di mettersi in regola con l'occupazione di suolo pubblico e della volontà di aderire alle linee guida tracciate dal Comune a beneficio della propria attività e dell'offerta commerciale generale. In particolare si disciplina la tenuta esteriore dei locali e alle modalità di esposizione delle merci da parte di commercianti e artigiani, nonché la collocazione degli arredi e delle attrezzature necessarie per la somministrazione di alimenti e bevande.

"Anche gli agenti abitualmente impegnati nel servizio ci confermano come rispetto alla passata stagione ci sia stato un visibile miglioramento rispetto all'ordine e al decoro dell'offerta commerciale - spiega l'assessore alle attività economiche del Comune di Rimini, Jamil Sadegholvaad – Un risultato possibile grazie allo strumento del regolamento e grazie e anche all'attenzione e all'impegno dei titolari di attività che nella grande maggioranza hanno condiviso e sottoscritto l'impegno dell'Amministrazione. Il nostro tessuto commerciale, così come quello di tutte le grandi città, è composto dalle più svariate tipologie di offerta, che possono convivere nell'ottica di una collaborazione virtuosa e del rispetto delle regole".