Mercoledý 13 Novembre04:42:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Villa Franceschi di Riccione è in fiore con una splendida mostra di opere d'arte floreali

Inaugurata lo scorso 21 giugno, la mostra ha registrato in questi mesi oltre 4.000 visitatori e ottenuto un grande apprezzamento da parte del pubblico

Eventi Riccione | 13:50 - 20 Settembre 2019 Photosynthesis Experience Photosynthesis Experience.

Grazie alla disponibilità dei curatori, il collettivo di artisti formato da Enrico De Luigi, Francesca Fabbri e Filippo Zaghini, prosegue a Villa Franceschi l’allestimento site specific Photosynthesis Experience, l’unione tra arte e il rigoglioso mondo della natura che ha gioiosamente occupato per tutta l’estate uno spazio unico e prezioso come la Galleria d’arte moderna e contemporanea.

La Villa ospita una collezione permanente di importanti opere del Novecento italiano che, grazie a Photosynthesis Experience, dialogano in maniera inedita con le fotografie e le installazioni. Un cantiere fiorito in cui l’arte si declina grazie a diverse tecniche trasformando le sale: i colori accesi e saturi lasciano l’osservatore affascinato trasportandolo in una dimensione indefinita tra finzione e realtà, l’universo botanico si presenta in una veste accattivante e inaspettata.

Inaugurata lo scorso 21 giugno, la mostra ha registrato in questi mesi oltre 4.000 visitatori e ottenuto un grande apprezzamento da parte del pubblico, incuriosito da un allestimento così originale e dai tanti eventi che hanno accompagnato il percorso espositivo.

Tre le iniziative messe in campo durante l’estate, oltre ai concerti, le performance, la presenza di numerosi ospiti e artisti, si segnala la collaborazione con il Consorzio Riccione Family Hotel che nei mercoledì sera di agosto ha invitato gli ospiti più piccoli e le loro famiglie a visitare la mostra e a divertirsi con i laboratori tematici pensati ad hoc per i bambini.

Photosynthesis Experience si può visitare dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 (il martedì e il giovedì anche dalle 16 alle 19) e il sabato e la domenica dalle 16 alle 19. L’ingresso è libero.

La mostra resterà aperta fino al 3 novembre e in quel week-end sarà anche il palcoscenico di alcuni appuntamenti del Premio Riccione per il Teatro.