Venerd́ 22 Novembre20:40:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, il Gabicce Gradara all'esordio casalingo: arriva la big Biagio Nazzaro

Domenica (ore 15,30) la squadra di Scardovi cerca il riscatto dopo la sconfitta contro il Moie

Sport Gabicce Mare | 10:31 - 20 Settembre 2019 Il Gabicce Gradara domenica sarà di scena al Magi contro il Biagio Nazzaro Il Gabicce Gradara domenica sarà di scena al Magi contro il Biagio Nazzaro.

Archiviata la sconfitta all’esordio contro il Moie, il Gabicce Gradara è chiamato al riscatto nella prima sfida casalinga, contro il Biagio Nazzaro. Per domenica allo stadio Magi (ore 15,30) il calendario ha riservato un avversario tosto alla squadra di Scardovi, ma giustamente il tecnico bellariese guarda solo in casa propria.
“Abbiamo resettato la sconfitta contro il  Moie, arrivata dopo una partita in cui abbiamo commesso degli errori – dice il tecnico – . Siamo stati lunghi tra i reparti e quindi vulnerabili negli uno contro uno perché i raddoppi non sono stati sempre puntuali. In settimana abbiamo lavorato su questo aspetto e anche sulla fase offensiva: dobbiamo creare le condizione per essere più pericolosi sotto porta e così rendere significativo il possesso palla”.
Sotto il profilo della condizione come sta la squadra?
“In settimana abbiamo lavorato anche su questo aspetto aumentando i carichi di lavoro, ho visti bene i ragazzi. Stiamo crescendo”. 
Che notizie ha del Biagio Nazzaro?
“Ha passato come noi il turno di Coppa Italia con la Filottranese e come noi è stata battuta all’esordio dal Cantiano per 1-0 in casa. E’ una squadra agguerrita, una delle più forti del lotto, esperta, molto pericolosa, che ha l’obiettivo di vincere il campionato. Come ho già detto, noi dobbiamo più che all’avversario di cui bisogna avere il massimo rispetto, pensare soprattutto a sviluppare il nostro gioco, con massima attenzione e umiltà e quando c’è da colpire bisogna farlo con determinazione”.
Il recupero del difensore Passeri a che punto è?
“Contro il Moie ha già giocato un quarto d’ora, probabilmente lo schiererò in Coppa mercoledì 25 a Urbino (ore 20,30). Tra un paio di partite al massimo sarà pienamente recuperato. Per noi è un giocatore molto importante”.
Dal 4-3-3 è ormai passato al 4-3-1-2. Confermerà lo stesso modulo?
“Bastianoni come trequartista gioca un ruolo fondamentale, ha lo spunto e la fantasia per innescare gli attaccanti, ma il suo compito è importante anche in fase difensiva in quanto ha il compito di attaccare il play avversario”.
Sarà assente l’infortunato Ciamaglia, pienamente recuperato Roselli che in settimana si è allenato bene.