Venerd́ 18 Ottobre09:13:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Novafeltria, ancora ko casalingo a Santarcangelo. Passa il Faenza (2-3)

Ai gialloblu non sono bastate le prodezze di Mezgour e Narducci. Migliore in campo il 2000 faentino Giacomo Lanzoni

Sport Novafeltria | 18:26 - 22 Settembre 2019 Un undici del Novafeltria Un undici del Novafeltria.

NOVAFELTRIA - FAENZA 2-3

NOVAFELTRIA: Batani, Giovanetti (87' Crociani A.), Gori P., Rinaldi, Radi; Narducci, Piva, Balducci; Mezgour, Di Filippo (79' Mahmutaj), Sartini (64' Crociani M.).
In panchina: Cappella, Giovagnoli, Radici, Ceccaroni, Valentini, Morciano.
All. Mugellesi.
FAENZA: Ravagli, Albonetti, Ragazzini, Gabrielli, Errani, Venturelli; Montemaggi (74' Lanzoni F.), Missiroli; Cisterni, Lanzoni G. (88' Bertoni), Chiarini (64' Salazar).
In panchina: Tassinari, Franceschini, Roselli, Galatanu, Lanzoni P., Navarro. 
All. Moregola.

ARBITRO: Milandri di Cesena (Assistenti: Topo e De Paoli di Cesena).
RETI: 6' Cisterni, 30' Mezgour (N), 47' Montemaggi, 60' Narducci (N), 69' Missiroli.
NOTE: ammoniti Narducci, Cisterni, Missiroli, Bertoni. Angoli: 4-2. Recupero 2'+5'.

SANTARCANGELO. Non porta bene al Novafeltria il Valentino Mazzola di Santarcangelo. Nelle due gare casalinghe disputate nello stadio clementino, a causa dell'indisponibilità del Comunale di Secchiano, i gialloblu chiudono con due sconfitte e sei gol al passivo, equamente ripartiti tra Bellaria Igea Marina e Faenza. La squadra manfreda ha comunque messo in mostra un potenziale d'attacco notevole, con Cisterni, cresciuto nel vivaio del Bologna, e Giacomo Lanzoni (classe 2000), entrambi autori di un'eccellente prestazione. Sono proprio loro i protagonisti del gol del vantaggio al 6': Cisterni di testa allarga a sinistra per Giacomo Lanzoni, che di sinistro pennella in area. Cisterni chiude il triangolo anticipando Radi e infilando sul palo lontano l'incolpevole Batani. Due minuti dopo Faenza vicino al raddoppio: rifinitura magistrale di Giacomo Lanzoni che lancia Cisterni a tu per tu con Batani, che si oppone in uscita, prima della respinta definitiva di un difensore. Ancora il portiere è decisivo a metà tempo: tacco dello scatenato Lanzoni per Ragazzini che dalla sinistra fa partire un tiro cross sporcato dalla punta del piede destro di Cisterni. Batani è costretto a un gran colpo di reni per deviare in corner. Al 30' il Novafeltria trova il pari su una punizione da sinistra di Balducci, con Mezgour che controlla e calcia al volo di esterno destro, infilando il palo più lontano. A inizio ripresa è però ancora Giacomo Lanzoni a inventare per il gol del raddoppio: ricevuta palla da Ragazzini sulla sinistra, pennella sul secondo palo, dove Montemaggi sovrasta Gori segnando di testa. Il Novafeltria allora reagisce sfruttando i calci piazzati. Al 57' una punizione di Narducci innesca il colpo di testa di Di Filippo, ottima elevazione, ma mira centrale: blocca in due tempi Ravagli. Tre minuti dopo corner di Balducci da destra, deviazione di un difensore e dal limite dell'area Narducci calcia al volo, infilando il 2-2. Nel mezzo delle due occasioni gialloblu, una pericolosa combinazione Montemaggi-Lanzoni sulla destra con palla all'indietro per l'inserimento di Errani, il cui destro a botta sicura è fermato in due tempi dall'ottimo Batani. Un campanello d'allarme non recepito dal Novafeltria, visto che al 69' su azione fotocopia capitan Missiroli riceve palla al limite, prende la mira di destro e infila l'angolino alla sinistra di Batani, riportando in vantaggio i faentini. Il terzo gol taglia le gambe al pur volentoroso Novafeltria, a cui non riesce, per la terza volta, la rimonta dello svantaggio. C'è però una protesta al 90' per un presunto rigore non fischiato a Matteo Crociani, giovanissimo attaccante classe 2003 all'esordio in categoria. L'ultimo brivido per il Faenza al 95' quando i gialloblu cercano il gol con il vecchio schema delle passati stagioni: lancio di Rinaldi dalla propria metà campo e "spizzata" di testa per l'inserimento. E' Balducci a presentarsi davanti a Ravagli che però lo anticipa bloccando il pallone. (r.g.)