Venerd́ 18 Ottobre08:54:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Casa: sempre più assidui i casi di pignoramenti. Ecco la soluzione

Futura Immobiliare Riccione consiglia il "Saldo e stralcio", i dettagli dell'operazione

Attualità Riccione | 16:10 - 19 Settembre 2019 Uomo disperato, foto di repertorio Uomo disperato, foto di repertorio.

In periodi di crisi economica sono sempre più frequenti i pignoramenti immobiliari. Fare fronte alle rate del mutuo e alle spese quotidiane, in un mondo del lavoro caratterizzato da precarietà e talvolta da scarse garanzie contrattuali, è un impegno sempre più difficoltoso. Perdere la casa e rimanere comunque indebitato è una situazione non così infrequente. Nel momento in cui viene applicato un pignoramento sulla casa, il proprietario si trova in grave difficoltà e rischia di vedere andare all'asta il proprio immobile. In primis, nel momento in cui la casa va all'asta, i periti del Tribunale in genere attribuiscono un valore inferiore ad essa, quindi il bene subisce una pesante svalutazione. Se poi alla prima asta l'immobile non dovesse essere venduto, il prezzo si decurterebbe di un ulteriore 25%. Così, molto spesso, la somma incassata non permette di chiudere tutte le situazioni debitorie. L'oramai ex proprietario si trova così senza casa e con debiti da saldare.

SOLUZIONE SALDO E STRALCIO. Una soluzione possibile, prevista dalla legge, è quella del "Saldo e stralcio", un'operazione complessa, ma possibile. Lia Penserini di Futura Immobiliare di Riccione (tel 0541.414356) spiega che sono sempre più assidui i casi di pignoramenti all'asta: "Con la nostra immobiliare ci occupiamo di affitti e vendite, ma negli ultimi anni questo tipo di situazione è sempre più frequente, così ci siamo specializzati per dare consulenza alle persone che affrontano questa situazione delicata". Con la soluzione del "Saldo e stralcio" è possibile risolverla, questa situazione?: "Sì, con questa procedura si chiude tutto. La persona è costretta a rinunciare alla casa, ma si libera dai debiti e può accedere a nuovi mutui o forme di finanziamento, essendo tutto il pregresso saldato".

LA PROCEDURA. La casa della persona alle prese con l'indebitamento verrà quindi venduta ugualmente, seppur senza le incognite di un'asta giudiziaria, ma le sue posizioni debitorie saranno risolte. Tramite questa procedura, è possibile trovare un accordo sia con i propri debitori, sia con acquirenti interessati all'immobile. "Prima di tutto si valuta l'entità del debito della persona, poi si incontrano tutti i creditori e si contattano le agenzie del luogo, mettendo in vendita l'appartamento, prima che l'immobile vada in asta", spiega Lia Penserini di Futura Immobiliare. In pratica da una parte si ricerca un cliente interessato all'immobile e una volta individuato il possibile acquirente, con il denaro si ripagano i debiti, attraverso una mediazione che può portare a far ridurre le pretese creditorie, a fronte della certezza di un incasso garantito, evitando la procedura in Tribunale (con tutti i rischi che comporta un'asta giudiziaria). "Il cliente interessato ha il beneficio di poter acquistare la casa a un prezzo più basso di quello di mercato, il proprietario di venderla non ai prezzi di svendita delle aste, e i creditori di vedersi saldare il debito", evidenzia Lia Penserini di Futura Immobiliare, che aggiunge: "Chi rinuncia alla casa, si trova comunque in una situazione in cui i debiti vengono azzerati, grazie al nostro lavoro di consulenza, che consiste appunto nella ricerca del cliente per l'immobile , nella trattativa con tutti i creditori e nell'accompagnamento e chiusura di tutte le procedure legali".

Obiettivo è anche quello di poter ottenere una differenza tra il saldo dei debiti e il prezzo della casa, affinché chi perde la casa possa avere anche un minimo di liquidità che gli consenta di far fronte alla nuova situazione. L'ultimo consiglio della responsabile di Futura Immobiliare (tel 0541.414356) in situazioni come queste: "Molti si affidano agli avvocati, ma non basta, gli avvocati conoscono solo la parte di loro competenza, mentre con il nostro supporto e collaborazione, anche con il proprio avvocato ,si crea una sinergia affiche' tutte le parti interessate rimangano soddisfatte. Nel nostro caso poi , non verranno mai richieste somme di denaro anticipate, il nostro compenso sara' dovuto sempre e solo a risultato ottenuto".