Mercoledý 16 Ottobre00:57:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Strappa il cellulare dalle mani di un ragazzo in viale Regina Margherita, arrestato per furto

Gli agenti di polizia dopo rocambolesco inseguimento hanno arrestato un 20enne albanese con precedenti

Cronaca Rimini | 15:37 - 18 Settembre 2019 Telefonino, foto di repertorio Telefonino, foto di repertorio.

Gli strappa il telefono di mano mentre stava facendo una telefonata su una passerella lungo la costa di Rimini e tenta di farla franca nascondendosi in uno stabile abbandonato. La vittima però, un 25enne peruviano, non si scoraggia e chiama subito la polizia, che dopo essersi introdotta nell’edificio è riuscita a rintracciare il giovane che ha tentato la fuga, inseguendolo e arrestandolo.

L’episodio è accaduto martedì pomeriggio attorno alle 18 vicino a viale Regina Margherita: autore del furto con strappo un albanese di 20 anni con precedenti che non ha accettato l’intervento delle forze dell’ordine tanto da aver sferrato almeno un paio di gomitate alle costole del primo degli operatori intervenuti. Dopo essere stato ammanettato e caricato sulla volante, ha ammesso il reato e in cambio della libertà ha proposto di rivelare il luogo in cui aveva nascosto il telefono. L’offerta ovviamente non è stata accettata, costringendo poliziotti e vigili del fuoco a una vera e propria caccia allo smartphone, nascosto sotto una mattonella accanto a una porta. Il giovane è stato processato mercoledì mattina per direttissima e l’arresto gli è stato convalidato.