Sabato 14 Dicembre18:11:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo: ciclismo esordienti, successi per Ficaccio e Dapporto

Il laziale Jacopo Ficaccio e il romagnolo Pietro Dapporto, i dominatori con la fuga

Sport Santarcangelo di Romagna | 15:33 - 17 Settembre 2019 Il campione italiano Franco Cazzarò Il campione italiano Franco Cazzarò.

Una giornata ricca di emozioni e colpi di scena per il 2° Gran Premio Team del Capitano – 1° Trofeo Etichettificio LGL, con l’organizzazione a cura dal Team del Capitano Asd. Oltre un centinaio gli atleti pronti ai nastri di partenza dinanzi lo stabilimento dell’etichettificio LGL, allestito per ospitare le operazioni preliminari di corsa. Il tracciato in circuito di 2,5 chilometri, prevede 10 giri per i primi anni, mentre 14 tornate per gli Esordienti di secondo anno. Sono giunte diverse formazioni provenienti dal centro-nord Italia con il forte emiliano, campione italiano tra i primi anni, Franco Cazzarò (Pol. Sammarinese).
Tra i primi anni pronti, via si forma una fuga subito al primo giro dei 10 in programma dell’anello di 2500 metri che vede subito all’attacco il campione italiano Franco Cazzarò (Pol. Sammarinese), Luca Savo (Il Pirata Team Terracirce), Jacopo Ficaccio (Il Pirata Team Terracirce) e Carlo Cerquetella (Ass. Ciclistica Recanati). Il vantaggio, rimane sui 20 secondi per i primi 5 giri con il gruppo che viene pilotato dagli uomini della Fausto Coppi di Cesenatico. Ai meno 10 chilometri dall’arrivo perde contatto Carlo Cerquetella (Ass. Ciclistica Recanati) mentre il gruppo accusa un ritardo superiore al minuto. Agli ultimi 400 metri Luca Savo (Il Pirata Team Terracirce)  lancia lo sprint, volata lunghissima con Jacopo Ficaccio che prova a prendere di sorpresa tutti, con il campione Italiano Franco Cazzarò a ruota che alle ultime decine di metri vede sfumare la possibilità di vittoria, mentre Terzo Savo, quarto Carlo Cerquetella (Ass. Ciclistica Recanati). Gruppo anticipato da 4 contrattaccanti dove giunge per primo tra i quattro Riccardo Drei (Pedale Azzurro). Gruppo a due minuti e tre secondi regolato da Federico Fabbri (Cotignolese).

Nella corsa tra i secondi anni previsti 14 tornate per un totale di 35,700 metri da percorrere, scatti e controscatti ai primi giri con Gianmarco Vicini (Il Pirata Team Terracirce) attivissimo in ogni tentativo. Al quinto passaggio tutto solo transita Pietro Dapporto (S.C. Cotignolese), dietro si sganciano in tre: Alessandro Curzi (Rinascita), Luca Fraticelli (Alma Juventus Fano) e Gianmarco Vicini (Il Pirata Team Terracirce) rimangono per 6 giri dietro a 15. Ai meno 3 giri dal termine rimane tutto solo al comando Dapporto che con una dote di 1 minuto va a vincere in solitaria. Grosso del plotone che, ripresi i controattaccanti, all’ultimo giro rallenta e arriva a 1’ e 42” di svantaggio regolato da Alesandro Curzi (Rinascita-campione regionale marchiano).