Venerdý 13 Dicembre05:58:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO Rapina in banca a Cerasolo, armati di mitra e pistole sequestrano e legano i dipendenti

Il bottino è di circa 50.000/60.000 euro, indagano i Carabinieri. I malviventi si sono introdotti di notte

Cronaca Ancona | 12:09 - 16 Settembre 2019

Momenti di paura, alle 8.30 di lunedì 16 settembre, per i dipendenti della filiale di Cerasolo della Credit Agricole. Una volta dentro, si sono trovati di fronte tre rapinatori con il volto travisato, armati di pistole e fucile. Uno dei dipendenti è stato lasciato alle casse, sotto la minaccia di un'arma, gli altri sequestrati e legati con fascette, mentre il direttore è stato costretto ad aprire la cassaforte temporizzata. Da un primo riscontro, sono stati portati via 50.000-60.000 euro. Intorno alle 9 i rapinatori hanno lasciato l'istituto di credito, portando a termine un piano studiato in ogni particolare. Si sono infatti introdotti all'interno della banca nella notte, utilizzando verosimilmente un martello pneumatico per forare la parte posteriore dell'immobile e aprire una porta, dietro gli uffici, approfittando anche della vegetazione che si trova nel retro per poter compiere le operazioni senza farsi notare. Dopo la fuga dei rapinatori, l'unico cassiere non legato ha dato l'allarme e ha allertato i Carabinieri, che hanno avviato le indagini.