Giovedý 14 Novembre06:12:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Vis Misano, che poker in casa del Faenza (1-4)

La squadra di Bucci apre le marcature su rigore con Urbinati, poi dilaga nel primo tempo con Pari e Mussoni

Sport Faenza | 20:22 - 15 Settembre 2019 Un'esultanza dell'attaccante del Vis Misano Mattia Urbinati. Un'esultanza dell'attaccante del Vis Misano Mattia Urbinati..

Brutta battuta d’arresto per il Faenza calcio che viene superato in casa 1-4 dal grintoso Vis Misano.

Nel primo tempo la squadra di casa, apparsa poco grintosa e non incisiva, ha pagato i suoi errori. Fino a 12’ minuto non ci sono episodi degni di nota fino a una incursione in area di Chiarini che, spinto, termina a terra in maniera sospetta, ma l’arbitro De Robertis lascia proseguire. Il direttore di gara è invece molto deciso nell’assegnare il calcio di rigore al Misano nell’azione successiva, quando su rovesciata di Urbinati il pallone colpisce il braccio di Francesco Lanzoni che viene pure ammonito. Dopo le proteste dei biancoazzurri, Urbinati si incarica del tiro e trasforma non dando scampo a Tassinari: 0-1. Un quarto d’ora dopo al 30’ è Gabrielli, sempre preciso e puntuale, a perdere palla davanti all’area favorendo il passaggio filtrante di Urbinati che trova in verticale Pari il quale infila in rete il pallone sulla disperata uscita di Tassinari: 0-2. Cinque minuti dopo su un errore di Ferraresi è il biancoceleste Pari  a poter crossare trovando l’inserimento vincente di Mussoni, 0-3. Il Faenza è a terra, ma cerca di reagire con un tiro da lontano di Selleri che Sacchi devia. Il portiere del Misano è poi attento in presa alta su cross di Albonetti e poi su una conclusione di Giacomo Lanzoni, mentre dalla parte opposta Tassinari è reattivo su diagonale di Urbinati.


A inizio ripresa l’allenatore manfredo Moregola opera tre cambi e il Faenza cambia passo arrivando al 15’ ad accorciare le distanze grazie a Gabrielli che sulla linea di porta mette dentro di testa sfruttando gli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Selleri: 1-3.


La squadra ospite in contropiede può subito ristabilire le distanze, ma sul diagonale di Tonini è bravissimo Tassinari a deviare il pallone.  Pochi minuti dopo la formazione di Bucci fallisce di poco il poker con Antonietti il cui fendente incrociato termina di un soffio sul fondo. Il Faenza getta le ultime energie sul campo alla disperata ricerca del gol per riaprire la gara e ci va vicino con Salazar a cui dice di no il bravo Sacchi, mentre in pieno recupero a pochi secondi dal termine, Muccioli recupera palla su un incerto Ferraresi, forse ostacolato fallosamente, e trafigge Tassinari firmando l’1-4 finale.


FAENZA - VIS MISANO 1-4

Faenza: Tassinari, F. Lanzoni (1’ st Ragazzini), Albonetti (29’st Venturelli), Gabrielli, Selleri, Ferraresi, Bertoni (1’ st Errani), Missiroli, Chiarini, P. Lanzoni (1’ st Montemaggi), G. Lanzoni (26’ st Salazar). A disp. Ravagli, Spada,  A. Galatanu, Navarro. All. Moregola

Vis Misano: Sacchi, Politi, Imola, Mussoni (5’st Tonini), Lepri, Sanchez, Urbinati, Mercuri (11’st Muccioli), Stella (11’st Antonietti), Serafini (20’ st Boldrini) , Pari (30’ st Lunadei). A disp.: D’Orsi, Fabris, Pratelli, Baravelli. All. Bucci

Arbitro: De Robertis di Bologna;  guardalinee Verdone e D’Auria di Imola

Reti: 13’ pt Urbinati –r- (M), 30’ pt Pari (M), 35’pt  Mussoni (M), 15’ st Gabrielli (F), 48’ st Muccioli (M)

Ammoniti: Lanzoni (F), Sanchez, Mercuri, Boldrini (M)

Angoli: 11-4

Recupero: 3’- 4’

Giuseppe Sangiorgi