Marted́ 22 Ottobre01:34:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, per i Villanova Tigers di coach Rustignoli primo impegno stagionale

Sabato esordio in Coppa Marchetti in casa contro Riccione (ore 18,30)

Sport Rimini | 14:34 - 13 Settembre 2019 Rustignoli e Calegari Rustignoli e Calegari.


Primo impegno ufficiale stagione 2019/2020 per Villanova Tigers Basket. I biancoverdi allenati da coach Valerio Rustignoli saranno impegnati sabato 14 settembre nel primo turno del "Trofeo Marchetti - Coppa Emilia Romagna", riservato alle squadre del campionato regionale di serie D. Le “Tigri” di Villa Verucchio ospiteranno alla Tigers Arena i “cugini” del Riccione, squadra ambiziosa in questa serie D. Palla a due alle 18.30. I Tigers, freschi di promozione in serie D, arrivano a questo primo appuntamento stagionale dopo aver iniziato la preparazione a fine agosto.
La squadra ha l’ossatura di quella che ha conquistato la serie D (dopo 21 anni), con il capitano Matteo Saccani a guidare una compagine mix di esperienza (oltre a sacca, Francesco Panzeri e gli enfant du pays Francesco Bronzetti e Michele Rossi) e gioventù (i 2000 Andrea Buo e Manlio Giordani, il 2001 Filippo Bollini).
Partenze “dolorose” quelle di Federico Ambrassa e Federico Guiducci (per motivi di studio), di Andrea Serpieri (motivi professionali) mentre Denis Di Giacomo ha appeso la canotta al chiodo a 40 anni e al termine di una lunga e onorata carriera.
I Tigers hanno inserito nel roster il centro Thomas Calegari, 28 anni e una lunga militanza dalla A2 alla C in varie formazioni; il lungo Luca Tomasi, proveniente dalla ABC Santarcangelo; e il giovanissimo play di belle speranze Pablo Campidelli (classe 2002), prodotto del vivaio biancoverde ritornato a casa dopo due stagioni a Santarcangelo.
Il 29enne coach Rustignoli è soddisfatto di come i ragazzi si stanno allenando e di come hanno affrontato questa prima parte di preparazione. “Dopo aver conquistato la promozione in D, c'è la voglia di confrontarsi ad un piano più alto, è una sfida per migliorarsi tutti insieme. – prosegue ‘Rusti’ – La Coppa Marchetti è una palestra per provare quello che il campionato ci chiederà. Affrontiamo una squadra molto attrezzata che incontreremo in campionato: ci aiuterà a capire cosa ci richiede la D in termini tecnici, fisici e tattici”. Prosegue il coach: “Ci stiamo allenando con attenzione e dedizione, ma dobbiamo anche far fronte a tanti piccoli problemi che non ci fanno arrivare al 100% alla Coppa. La sfida contro Riccione è un ulteriore passo di crescita per farsi trovare pronti a fine mese, a inizio campionato”.
L'obiettivo di conservare al massimo il gruppo che ha raggiunto la serie D è stato già raggiunto. Potranno andare a referto 8 senior a gara. E già la sfida contro Riccione è un test match probante.
“Intendiamo onorare al meglio questo primo turno di Coppa Marchetti davanti al nostro pubblico” promette il presidente Lorenzo Meluzzi.