Luned́ 21 Ottobre05:12:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, mister Cioffi chiede umiltà e generosità per battere l'ambizioso Sud Tirol

Il tecnico potrebbe cambiare modulo e passare al 4-3-1-2. Out Arlotti, Mancini e Messina

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 13:37 - 07 Settembre 2019 Il mister del Rimini Renato Cioffi in conferenza stampa Il mister del Rimini Renato Cioffi in conferenza stampa.

Il Rimini affronta domenica al Romeo Neri il Sud Tirol (ore 17,30), prima sfida di una  serie da paura: dopo ci saranno Vicenza  e Carpi di fila in trasferta, Gubbio in casa e Modena di nuovo lontano da casa.

Un avversario di rango il Sud Tirol reduce dal ko in casa col Carpi ma nella prima giornata vittorioso a Pesaro. Nelle file biancorosse assenti Mancini e Arlotti infortunati mentre il tesseramento del nuovo arrivato Messina non è stato ancora prefezionato. Disponibile, invece, l'altro volto nuovo Lionetti, che partirà dalla panchina come Cigliano, sulla via del pieno recupero. In dubbio Gerardi per un colpo subito in allenamento: pronto Petrovic. Anche in questa partita, quindi, il Rimini non schiererà i tre under. “Voglio che i nostri under siano tutti nelle condizioni migliori per inserirli al meglio in maniera graduale, senza alterare gli equilibri. Per rispettare l'opportunità della regola degli under non possiamo darci la zappa sui piedi” spiega mister Cioffi.

Riguardo allo schieramento il tecnico sta valutando se schierare il solito 3-5-2 (potrebbe giocare Montanari) o cambiare modulo per affidarsi al 4-3-1-2. “Devo valutare se in fase di non possesso palla e anche offensiva i pregi e difetti dell'uno o dell'altro schieramento – spiega il tecnico – fermo restando che in campo durante la partita comunque i giocatori cambiano posizione”.

Il tecnico non ha ancora digerito il pareggio di Salò, maturato a tempo scaduto. “Ne abbiamo parlato e riparlato – spiega – siamo stati ingenui, la partita era già vinta e anche il primo gol è stato subito allo scadere della prima frazione. Dobbiamo essere più attenti e concentrati: finché l'arbitro non fischia la partita non è finita”.

Riguardo all'avversario, Cioffi spiega: “E' vero, il Sud Tirol è una squadra fisica, ma noi dobbiamo pensare a giocare al meglio le nostre carte e credo che anche loro debbano tenere la guardia alta perché anche il Rimini ha qualità. Se giochiamo come sappiamo siamo una squadra ostica per tutti. L'importante è essere umili e generosi”.
Nella intervista audio mister Renato Cioffi

ASCOLTA L'AUDIO