Sabato 21 Settembre08:19:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rinascono Le Conchiglie a Riccione, da emblema di degrado a futuro hotel più grande della riviera romagnola

Investimento da 20 milioni di euro per duplicare la capienza e offrire servizi di lusso

Attualità Riccione | 16:31 - 06 Settembre 2019 Come sarà il nuovo Le Conchiglie Come sarà il nuovo Le Conchiglie.

Le Conchiglie sono pronte a rinascere come il più grand hotel della riviera romagnola. Dopo anni di abbandono e degrado, la grande ex Colonia Dalmine datata 1936 al confine tra Rimini e Riccione si prepara a ricevere un investimento milionario per diventare da zona più degradata a più elegante e appetibile. L’accordo operativo per la ristrutturazione e il recupero della struttura è stato presentato venerdì mattina al palazzo del turismo di Riccione.

Conterà 582 posti letto e 198 camere, 62 in più rispetto a quelle del passato con un raddoppio della capienza. La superficie sarà resa impermeabile, verranno costruiti giardini pensili e installati pannelli fotovoltaici per permettere all’opera di inserirsi meglio nel contesto.

Una volta rinato, l’hotel Le Conchiglie cambierà format. Il target di riferimento sono le famiglie, anche se molti degli spazi aperti saranno dedicati a giochi d’acqua e al benessere, con la realizzazione di una spa di 750 metri quadri al posto dei vecchi spazi congressuali e un water park indoor di 1.260 metri quadri accessibili tutto l’anno. Ci sarà anche una piaggia privata e specifiche aree di intrattenimento pensate per i bambini con la realizzaione di una piazza centrale polivalente che potrà ospitare eventi aperti anche al pubblico esterno.

Artefici dell’operazione l’avvocato Massimo Bianchi, legale della proprietà FIR S.A.S per quel che riguarda gli accordi tra le parti, l’ing Alessandro Ravaglioli e l’architetto Patrizia Drudi di Axe Group , lo studio che si sta occcupando della fase di progettazione in termini operativi. L’obiettivo è quello di aprire i cantieri entro l’estate 2020 con un investimento che si aggira intorno ai 20 milioni di euro. Ora si attende l’approvazione del progetto da parte del consiglio comunale e i tre mesi necessari per poter procedere alla cantierizzazione dell’area.

SINDACA DI RICCIONE. "La riqualificazione della porta d'ingresso nella zona nord di Riccione con la presentazione dell'accordo operativo odierno da parte dei privati, trova nell'amministrazione un valido alleato. Velocizzare i tempi con gli strumenti urbanistici più idonei per dare un'anima a questa parte di città è per noi fondamentale". Lo ha detto la sindaca di Riccione Renata Tosi (nella foto gallery) circa il progetto di riqualificazione dell'Hotel Le Conchiglie del Marano. "Non è pensabile - ha aggiunto - che il pubblico non possa dare risposte certe e celeri in merito a partite così importanti per la riqualificazione del territorio. Per questo motivo, i progetti di rigenerazione urbana posti a mare della ferrovia, selezionati e vagliati da uffici comunali preposti, come questo dell'ex hotel Le Conchiglie, hanno e avranno la massima collaborazione dell'amministrazione comunale in termini di affiancamento e concretizzazione in tempi brevi".