Domenica 22 Settembre05:07:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini sempre più attenta all'ambiente: c'è anche la campagna contro i mozziconi di sigarette a terra

L'idea dei giovani di Agorà Rimini sarà presentata nel dettaglio il 15 settembre. Intanto c'è il profilo Instagram

Attualità Rimini | 16:33 - 05 Settembre 2019 I ragazzi della campagna Rimini Smoke Box I ragazzi della campagna Rimini Smoke Box.

La cura di un territorio passa anche per l’educazione ambientale. Ecco dove si vuole inserire l’iniziativa “Rimini Smoke Box” lanciata in sordina qualche settimana fa su Instagram per stimolare i fumatori a non gettare a terra i filtri delle sigarette appena terminate, ma anche i non fumatori a lanciare uno sguardo più attento a quanti mozziconi vengono lasciati a terra e provare a raccoglierne qualcuno ogni tanto (magari con un guanto), per contribuire seppur in piccola parte a pulizia e decoro.

L’iniziativa è stata pensata per indurre un pensiero diverso a vivere la città in maniera «più civile ed ecologica». Ma siccome un profilo social non sempre basta, ecco che il 15 settembre alle 18.30 al Barrumba sul lungomare di Rimini verrà presentato il progetto nella sua interezza. A partire dai suoi ideatori, componenti di Agorà Rimini di “RiGenerazione Italia” rappresentata da Elia Ricciotti: Andrea Cardinale, Eleonora Iezzi, Michael Bruscia, Simone Micera, Nicholas Maffei, Valentina Sarracino più tanti altri.

Rsb conta una serie di patrocini di associazioni ambientaliste locali come dnA Rimini, guardie ecozoofile FareAmbiente e l'Umana dimora, fino ad arrivare alla campagna europea “Let's Clean Up Europe”. «Il progetto è pensato per la nostra città (Rimini) per sensibilizzare chi fuma (smoke) a ricorrere a una soluzione contro l'inquinamento (box)».

Da un mese è attiva l’iniziativa “raccogli un mozzicone e scatta un selfie” da inviare su Instagram via messaggio diretto o menzionando @riminismokebox, così da essere ripubblicato in pagina. All’iniziativa hanno già aderito molte persone, anche dagli Stati Uniti e dal Giappone. All'inaugurazione sarà pubblicizzato anche il crowdfunding ideato per sostenere economicamente il progetto e la realizzazione di gadget.

Francesca Valente