Domenica 22 Settembre04:37:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Non paga il conto al ristorante e dà in escandescenze, poi simula un malore: arrestato

Un 22enne magrebino dopo aver cercato di pagare il pranzo con una banconota da 5 euro ha iniziato ad inveire e disturbare i clienti del locale

Cronaca Rimini | 16:10 - 31 Agosto 2019 Non paga il conto al ristorante e dà in escandescenze, poi simula un malore: arrestato

Momenti di concitazione nel primo pomeriggio di venerdì in un ristorante del lungomare di Miramare. Un giovane nordafricano ha dato in escandescenze dopo aver cercato di pagare il pranzo con una banconota da 5 euro. Il titolare lo ha invitato a uscire dal locale, con il danno di un pasto preparato, consumato e non pagato, ma il nordafricano ha iniziato a disturbare i clienti seduti e a buttarsi più volte per terra, simulando svenimenti e malori. A quel punto è intervenuta una pattuglia della Squadra Volante di Rimini. Il giovane ha estratto una carta di identità rilasciata a un altro nordafricano, un 19enne nato e residente nelle Marche, ma una volta portato in Questura ha confessato la sua reale identità: è un 22enne magrebino e residente a Mantova. Ha giustificato il possesso del documento del 19enne, dicendo che gli era stato dato da un conoscente, quando in realtà era stato rubato, assieme al marsupio e al portafoglio, al legittimo proprietario. Proprio mentre il magrebino si trovava in Questura, è arrivato il 19enne a sporgere denuncia per il furto, riottenendo tutto quanto gli era stato rubato.Il 22enne è stato arrestato per falsa attestazione a pubblico ufficiale, sostituzione di persona ed indebito utilizzo di carte di credito; inoltre è stato denunciato per ricettazione.