Marted́ 22 Ottobre18:56:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino: anche il Titano verso la crisi di Governo

Consiglieri movimento civico approvano linea ritiro da Esecutivo

Cronaca Repubblica San Marino | 14:42 - 28 Agosto 2019 Il palazzo pubblico di San Marino, noto anche come palazzo del Governo Il palazzo pubblico di San Marino, noto anche come palazzo del Governo.

Crisi di governo in vista per la Repubblica di San Marino dove la coalizione Adesso.sm potrebbe perdere l'adesione del Movimento Civico 10 (MC10). Ieri sera i consiglieri di MC10, guidati dal capogruppo Matteo Ciacci, hanno approvato la linea del ritiro dal Governo, decisione che sarà ufficializzata la prossima settimana in Consiglio Grande e Generale, il parlamento sammarinese. Pur non avendo il pieno sostegno dei due ministri MC10, Andrea Zafferani all'Industria e Franco Santi alla Sanità, il movimento, in coalizione dalle politiche del 2016 con Repubblica Futura e Sinistra Socialista Democratica, con le quali ha dato vita ad Adesso.sm, attuale compagine governativa del Titano, potrebbe staccare la spina all'Esecutivo, preferendo nuovi partner attualmente all'opposizione come il Pdcs (il Partito Democratico Cristiano Sammarinese) e Rete, un movimento spesso assimilato al Movimento 5 Stelle. Prove generali di un possibile accordo per un Governo istituzionale di larga maggioranza che, comprenderebbe Rete, Pdcs e Civico 10, oltre ad una componente di centro sinistra minoritaria, si sono avute quando in Consiglio Grande e generale, sono stati approvati anche con voti dell'opposizione provvedimenti importanti ma impopolari come quello delle legge "salva banche" e l'istituzione di una commissione d'inchiesta sulle crisi finanziarie. A San Marino non è previsto il rimpasto di Governo. Se la prossima settimana dovesse essere ufficializzata, il ritiro di MC!0 dal Governo porta automaticamente il Titano alle urne, a metà novembre con la scadenza ravvicinata della legge di Bilancio.