Domenica 22 Settembre05:03:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: ecco come i pusher vendono la droga. Due Arresti

All'interno dell'auto due postazioni apprestate artigianalmente dai giovani per consumare le sostanza stupefacenti

Cronaca Rimini | 15:54 - 26 Agosto 2019 I due giovani  arrestati in concorso per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio I due giovani arrestati in concorso per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Un gruppo di ragazzi appostati attorno ad un’auto con le portiere aperte, cosa insolita se non “losca” alla domenica sera nei pressi di un locale, che non è sfuggita agli agenti della polizia di Rimini che hanno deciso di controllare. Alcuni di loro hanno cercato di allontanarsi gettando a terra numerosi involucri poi recuperati, utilizzati per confezionare dosi di sostanza stupefacente. Il gruppetto di 7 giovani, di età compresa tra i ventitre ed i venti anni, possibili acquirenti, sono stati identificati. All’interno dell’abitacolo c’erano un ventunenne bolognese, incensurato, e un coetaneo della Costa D’Avorio. Qui i giovani avevano attrezzato delle vere e proprie “postazioni” per consumare la droga, una nella parte anteriore e una in quella posteriore. Gli agenti hanno notato numerose tracce di sostanza a terra e sui sedili, probabilmente caduta nel fallito intento di disfarsene.


Dalla perquisizione del ragazzo bolognese e della sua auto sono stati rinvenuti e sequestrati un pacchetto di sigarette occultato nelle parti intime contenente 5 grammi di marijuana, 1 involucro di 5 grammi di hashish, una confezione di marijuana di 3 grammi, un ovulo di cellophane trasparente rosa utilizzato per il trasporto anale contenente 12 grammi di hashish, un grinder utilizzato per preparare e tritare la sostanza stupefacenti, 11 involucri in plastica utilizzati per confezionare lo stupefacente. Inoltre 200 euro  tutte piegate in più parti, modalità con cui gli acquirenti spesso cedono il denaro allo spacciatore evitando la visibilità delle stesse durante lo scambio.


Il ragazzo della costa D’Avorio è stato trovato in possesso di una banconota da venti euro intrisa di cocaina. All’interno del suo portafoglio invece è stata rinvenuta una confezione di plastica di 1 grammo di cocaina, un cartoncino con 2 grammi di Ketamina e 150 euro.

Nel suo zaino inoltre aveva una confezione di 20 grammi di marijuana, un bancomat intestato ad una ragazza, 2 cellulari, una lametta e un orologio Rolex: per questo il giovane è anche indagato per ricettazione. Entrambi sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti