Domenica 15 Settembre23:20:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cinque arresti in dodici ore per le Volanti di Rimini: in manette spacciatori e truffatrice

In manette un cittadino indiano ricercato e un gambiano sorpreso con cocaina e marijuana

Cronaca Rimini | 14:23 - 17 Agosto 2019 Poliziotti in servizio a Rimini (foto di repertorio) Poliziotti in servizio a Rimini (foto di repertorio).

Cinque arresti operati in dodici ore dagli uomini della Squadra Volanti di Rimini. Il primo risale alla tarda mattinata, sulla spiaggia di Miramare: in manette è finito un 46enne riminese, pregiudicato, che ha seminato lo scompiglio tra un hotel e il bagno 130. Il secondo arresto eseguito, a Riccione, è stato quello di una donna lituana per truffa, mentre un cittadino di nazionalità indiana è stato portato in carcere per scontare pena residua di 1 anno e 6 mesi per spaccio. L'uomo era alloggiato in un hotel di viale Regina Elena a Rimini ed è stato rintracciato grazie al sistema informativo di alert sugli alloggiati nelle strutture ricettive del territorio. Durante la movida, è finito in manette un 20enne egiziano, responsabile dell'aggressione di un agente di Polizia penitenziaria fuori dal servizio, ma anche un cittadino gambiano, fermato sul lungomare Tintori, all'altezza del bagno 5, mentre confabulava con due ragazze. Con sé aveva una dose di cocaina e 13 grammi di marijuana, droga scovata grazie al fiuto del cane Jago. E' stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.