Mercoledý 21 Agosto22:30:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sedicenne in coma dopo festino con droga e alcol, lo sdegno di San Patrignano

'Aumenta il consumo di droga tra i giovani e le ragazze, serve educazione e prevenzione', spiega il presidente Piero Prenna

Attualità Coriano | 15:21 - 14 Agosto 2019 Ragazza sniffa cocaina (foto di repertorio) Ragazza sniffa cocaina (foto di repertorio).

Una 16enne in coma dopo un festino a base di droga e alcol a Pisa. Un’altra ragazza giovanissima che assume cocaina come se nulla fosse in metro a Milano. "Due episodi che sottolineano ancora una volta il drammatico abbassamento della percezione del rischio rispetto l’uso di una sostanza il cui utilizzo normale non è", spiega il Presidente della Comunità di San Patrignano, Piero Prenna, che constata amareggiato: "Eppure all’insegna di che cosa vuoi che sia un tiro di coca, ci troviamo ancora una volta a sperare che una giovanissima si risvegli quanto prima dal coma, dopo aver aggiunto all’alcol un’offerta a cui non poteva dire di no". Altro fattore di preoccupazione è l'aumento di consumo di droga tra le ragazze, come dimostrano le sempre più numerose richieste d’aiuto in comunità. Il presidente di San Patrignano fa appello alle istituzioni, alla società civile, alle famiglie e alla scuola: "Serve un impegno maggiore, perché si smetta di dare per scontato che la droga faccia parte della nostra società, tornando invece a considerarla non solo un problema, ma ancor più un’emergenza. Ci si concentri sull’educazione e sulla prevenzione in favore dei nostri giovani perché tornino a divertirsi e ad affrontare la realtà di tutti i giorni senza il bisogno di sostanze che li facciano credere di essere più forti".