Mercoledý 21 Agosto23:23:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un prezioso dipinto di San Sebastiano Martire in esposizione a Montegridolfo

L'iniziatva in occasione del 75esimo anniversario della Liberazione dal Nazifascismo

Attualità Montegridolfo | 14:16 - 13 Agosto 2019 Il San Sebastiano Martire in esposizione a Montegridolfo Il San Sebastiano Martire in esposizione a Montegridolfo.

In occasione del 75° anniversario della Liberazione di Montegridolfo, l’amministrazione comunale pone l’attenzione sulle distruzioni del patrimonio culturale e artistico avvenutee durante i conflitti bellici, con l’esposizione di un inedito dipinto del Seicento, grazie anche al generoso prestito di un collezionista. Uno straordinario San Sebastiano martire riemerge dalle tenebre del passato della Seconda Guerra Mondiale. E’ una replica coeva della bottega di Jusepe de Ribera (con correzioni del maestro), il cui prototipo è andato distrutto nei bombardamenti che nel 1945, hanno colpito il Kaiser-Friedrich-Museum di Berlino (oggi Bode Museum). Un fortunato ritrovamento mette a fuoco tutta una serie di elementi che aiutano a comprendere la complessità dell’intero corpus del grande maestro caravaggesco e di intuire la varietà cromatica della tela scomparsa, finora conosciuta solo attraverso una piccola immagine in bianco e nero. Già nel 2015 i Musei Statali di Berlino avevano dedicato una mostra ai capolavori andati perduti durante la guerra e proprio il San Sebastiano era nella copertina al catalogo. Questa ulteriore testimonianza dà l’idea della portata dell’interesse che questa scoperta potrà avere per la crescita della Storia dall’Arte e per i possibili sviluppi di studi, insiti nel riportare all’attenzione del pubblico un’opera così importante.

Con questa eccezionale esposizione l’amministrazione comunale arricchisce il calendario delle commemorazioni per il 75° Anniversario della Liberazione che per l’occasione, spaziano temporalmente dal 1944 al 1989, con eventi e proiezioni cinematografiche che uniscono il neorealismo italiano ad un altro anniversario: i 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino.

"Il fattore della Memoria invece di essere sottaciuto (come spesso accade), è per la Comunità di Montegridolo espressione dei valori di liberà, democrazia e pace, posti a fondamento della Costituzione della Repubblica Italiana", spiega l'amministrazione comunale. 

"In questo senso il riconoscimento del Patrocinio della Camera dei deputati assegnato al Convegno Storia, Memoria, Museo -parte integrante della rievocazione storica de La Montegridolfo liberata- è motivo di orgoglio ed incoraggiamento nel proseguire insieme in questo lungo e difficoltoso percorso di recupero della Memoria di ogni tempo", chiosa l'amministrazione comunale.