Sabato 24 Agosto03:39:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Le pietre di Rimini parlano: una mappa virtuale nei "Luoghi della memoria"

L'iniziativa sarà presentata il 16 agosto, in occasione della cerimonia di celebrazione del 75esimo anno dall'eccidio dei tre Martiri

Attualità Rimini | 13:52 - 09 Agosto 2019 La mappa virtuale dei Luoghi della Memoria La mappa virtuale dei Luoghi della Memoria.

Le pietre di Rimini parlano. Parlano, suscitano emozioni profonde e ricordi sia quelle del decumano e degli altri monumenti che scandiscono le fasi della storia della città, che le lapidi, i cippi che rievocano i caduti per libertà.
Per diffondere queste preziose informazioni è stata anche realizzata, su proposta dell’Anpi ed in collaborazione coi tecnici del Sistema Informativo Territoriale del Comune di Rimini, un’applicazione interattiva che consente un percorso “virtuale” nei luoghi dove tali vicende sono accadute. Una vera e propria mappa interattiva corredata, da una narrazione con schede storiche e biografiche, per comprendere maggiormente i fatti storici.
L’applicazione, che  è consultabile sul web su questa pagina, è progettata anche in versione responsive e quindi consultabile anche da apparecchi mobile come smartphone o tablet. Consente la geolocalizzazione della posizione in tempo reale, così da poter essere usata come navigatore per l’individuazione dei luoghi e per l’orientamento negli spostamenti.
Un’iniziativa che sarà presentata il prossimo 16 agosto, in occasione della cerimonia di celebrazione del 75esimo anno dall'eccidio dei tre Martiri : Mario Capelli, Luigi Nicolò, Adelio Pagliarani.  Il luogo centrale di Rimini, che ospitava il foro romano, dedicato ai tre giovani riminesi impiccati dai nazifascisti, come primo atto della Amministrazione nata dalla Resistenza e dalla Liberazione.
Ma sono anche tante altre le tappe di questo percorso virtuale, a cominciare dall'Arco d'Augusto, dove è collocato il cippo che ricorda il sacrificio di Silvio Cenci. Non a caso dall'Arco partivano le manifestazioni più importanti e sentite, come quella del 1°Maggio e i cortei dei lavoratori e degli studenti. Questo è un anno particolare, che segna anche il 75° anniversario della Liberazione di Rimini, avvenuta il 21 settembre 1944 da parte dei combattenti Greci e Canadesi, questo percorso intende anche ravvivare la memoria, a riaffermare con forza i valori di libertà, di pace, di amicizia, di ospitalità che hanno sempre contraddistinto la città di Rimini e la sua popolazione e le hanno consentito, con l'aiuto e la solidarietà di altri popoli, di risorgere dalle rovine della Guerra.
“I luoghi della memoria” è una web app innovativa e tradizionale, progettata per diffondere aspetti fondamentali della storia della città fra i giovani e la cittadinanza, che si aggiunge alle altre applicazioni web che il Comune ha già realizzato e pubblicato, raggiungibili sempre nella sezione del sito “. Servizi  interattivi che sono già a disposizione di turisti e residenti come anche quello del percorso virtuale interno al  Teatro Galli che si può navigare a questo link. La mappa dei luoghi della memoria è un percorso in espansione, nel senso che  sarà integrata anche con altro materiale storico, e altri luoghi che saranno aggiunti nei prossimi mesi.