Mercoledý 21 Agosto07:35:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spiaggia libera di Miramare non accessibile: l'esposto di Italia Nostra Rimini per svincolare la situazione

La difesa del bene comune passa anche per la rivendicazione degli spazi accessibili

Attualità Rimini | 10:49 - 08 Agosto 2019 Uno dei cartelli che impediscono l'accesso alla spiaggia libera di fronte alla colonia Bolognese Uno dei cartelli che impediscono l'accesso alla spiaggia libera di fronte alla colonia Bolognese.

Spiaggia libera non liberamente accessibile. La denuncia parte da Italia Nostra Rimini, che al termine degli eventi estivi alla Rimini beach arena in località Miramare, ultimo dei quali in ordine di tempo il concertone di Jovanotti, ha fatto diversi sopralluoghi constatando che l'area è tuttora transennata.

«Le barriere avrebbero dovuto essere montate e rimosse in prossimità delle date dei concerti, ma sono sempre rimaste al proprio posto come risulta dal ricco dossier allegato all’esposto presentato questa mattina (giovedì 8 agosto, ndr). In occasione della bufera che ha colpito il litorale tra il 2 e 3 agosto sono state anche fonte di pericolo».

Il problema per l'associazione si era posto fin da subito: «Non è nostra intenzione colpevolizzare il divertimento, ma la spiaggia libera, proprio perché "libera", non è uno spazio vuoto da riempire con iniziative più o meno divertenti, quanto piuttosto un luogo da salvaguardare con politiche diverse, perché appartiene di diritto alla storia di Rimini. Non possiamo accettare che ciò sia permesso e che l'aggettivo "libera" sia inteso come svincolato da qualsiasi regola e a completa disposizione di chi la occupa. Ecco perché abbiamo denunciato, al Comune di Rimini e all’Autorità giudiziaria con un esposto formale la situazione, augurandoci un intervento rapido delle autorità preposte e un ristabilimento immediato delle regole».