Mercoledž 23 Ottobre23:53:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aggressione ultras a Rimini contro quattro tifosi del Cesena: un 30enne è finito all'ospedale

Trauma cranico con prognosi di 10 giorni: la Digos è sulle loro tracce

Cronaca Rimini | 09:53 - 06 Agosto 2019 Forze dell'ordine fuori dalla stazione di Rimini (foto di repertorio) Forze dell'ordine fuori dalla stazione di Rimini (foto di repertorio).

Quattro cesenati sono stati aggrediti da una banda di ultrà del Rimini al rientro dal derby biancorossi-bianconeri di domenica. Come riporta Il Corriere di Romagna, di rientro a casa con il treno e appresso le rispettive biciclette, sono stati accerchiati alla stazione di Rimini da una decina di ultrà riminesi armati di spranghe e con i volti coperti da caschi che sembra si siano accesi alla vista di coccarde e sciarpe del Cesena. Al rifiuto di un trentenne cesenate di consegnare il merchandising sono partite le mani: il giovane di Cesenatico è stato colpito alla faccia con un pugno che l’ha mandato all’ospedale. Ricoverato all’Infermi di Rimini per trauma cranico e dimesso con una prognosi di 10 giorni. All’aggressione hanno assistito diversi testimoni che hanno chiamato le forze dell’ordine: sull’episodio indagano gli uomini della Digos. Gli aggressori sono fuggiti prima dell’arrivo delle volanti. Rischiano una denuncia per rapina e violenza privata.