Luned́ 16 Settembre05:04:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spara colpi a salve contro l'ex marito della compagna a Coriano, denunciato un egiziano

Il tutto per una lite. Sono intervenuti i carabinieri di Riccione

Cronaca Coriano | 11:57 - 05 Agosto 2019 La pistola usata era a salve La pistola usata era a salve.

Un 26enne egiziano ma residente a Bologna è stato denunciato per minacce aggravate perché, durante una lite, ha impugnato una pistola imitazione Beretta e ha esploso alcuni colpi a salve contro l'ex marito della sua attuale compagna.
È successo domenica 4 agosto intorno alle 14 quando una telefonata al 112 ha avvisato i carabinieri di Riccione che c'era in corso una sparatoria a Coriano. Sul posto, cinque auto dei militari hanno circondato il condominio e messo in sicurezza l'area adottando misure previste per casi del genere. Otto i carabinieri impiegati per l'intervento al termine del quale il giovane egiziano, che dopo aver scaricato la finta Beretta ha iniziato a tirare sassi e oggetti vari, è stato bloccato e identificato. L'uomo è stato denunciato, d'accordo con il magistrato, Davide Ercolani, che ha coordinato i carabinieri.

Gli inquirenti hanno poi ricostruito cosa era accaduto nell'appartamento della donna, una 43enne di  Bologna, ex compagna di un 48enne di Novara al quale il tribunale ha affidato i loro due figli piccoli. L'uomo preoccupato dello stato di salute della madre dei figli si era recato a Coriano per sincerarsi delle condizioni della donna. Quando è arrivato l'ha trovata con il giovane egiziano e un altro uomo, un 34enne amico del ragazzo. Ne è nata una discussione culminata con l'aggressione.