Venerd́ 23 Agosto16:30:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, Europei Under 18 C Division: San Marino si arrende a Cipro. Finale per il bronzo

Non basta un primo tempo super: gli avversari rimontano e poi dilagano nella ripresa

Sport Repubblica San Marino | 19:49 - 03 Agosto 2019 Giovannini ha chiuso in doppia cifra contro Cipro Giovannini ha chiuso in doppia cifra contro Cipro.

Non basta un primo tempo stratosferico a San Marino per avere la meglio di Cipro, che deve dare fondo a tutte le sue forze per rimontare nel primo tempo e poi prendere il comando nel secondo. Avversari pronti domani alla corsa all’oro e San Marino che si giocherà il bronzo con la perdente di Monaco – Albania. 

PRIMO QUARTO. Che questi ragazzi avessero voglia di giocarsela lo si percepisce dai primi possessi. Anzi, dai primi secondi. Anzi, ancora prima: dalla palla a due vinta. Gli occhi sono quelli giusti, le mani sono già abbastanza calde, con Felici e Palmieri a combinare per il vantaggio di 2-7 che inizia a far pensare Cipro. Fuoco di paglia? Il colosso pensa di sì quando Pafitis pareggia da 3 e Jung mette il libero del primo vantaggio sul 10-9, ma è solo un’impressione. Altro che fuoco di paglia, quello che San Marino costruisce sul parquet del Poliesportiu Sport Hall è un incendio vero e proprio. Cipro mette una pressione soffocante e qualche pallone viene perso, ma quando si tira la mano non trema, con tripla di Pasolini e canestro di Botteghi a ribaltare ancora la questione sul 10-14 per quelli dell’Antica Repubblica. Produce tanto anche chi entra dalla panchina: Zafferani segna subito, Lioi prende due rimbalzi importanti. Piccole grandi cose che consentono ai nostri di passare la boa del primo quarto avanti 14-16. Meritatamente.

SECONDO QUARTO. Botteghi, sullo stile del “chi entra segna”, dopo un riposo in panca mette la tripla del +5. Poi prende un rimbalzo d’attacco e confeziona l’assist per Palmieri, poi altro assist per la bomba di Pasolini. Fatto sta che San Marino è avanti 16-27 dopo quindici minuti. Pallacanestro invredibile. E Cipro? Cipro è uno squadrone, non va dimenticato. Zero sconfitte fin qui e ruolo di primo favorito per la corsa all’oro. Cipro comincia a segnare. Sempre. Una marea difficile da arginare, eppure San Marino riesce a rispondere colpo sul colpo. Al 7-0 cipriota del 23-27 fa eco Palmieri, ai successivi canestri avversari risponde Giovannini con due triple. A metà gara è 30-35 con una prestazione generale di altissimo livello.

TERZO QUARTO. Di ritorno dagli spogliatoi la morsa di Cipro si fa ancora più avvolgente, con l’11-2 di break in avvio che significa partita ribaltata ma comunque avversari ancora non lontanissimi (43-37 al 23’). San Marino soffre, la tripla di Himonas significa 53-42, ma Giovannini ne mette altri quattro per il -9 di fine terzo (55-46). È sofferenza pura, ma va anche detto che la forza di Cipro è questa. Niente di meno.

QUARTO QUARTO. La partita finisce del tutto nei primi cinque minuti di quarto parziale, con Himonas che non sbaglia più e San Marino che non trova più risposte. Cipro piazza il parziale decisivo, un 16-0 per il 71-46 al 35’, spendendo il meglio che ha. Può apparire una magra consolazione, ma non si è mai rilassato, non ha potuto abbassare la guardia e sonnecchiare. Ha dovuto dare il 100% per battere San Marino, che per due quarti è stato eccezionale. Non è bastato, ma è andata così, fino al 77-57 conclusivo.

Era una semifinale, vale a dire che Cipro andrà a caccia dell’oro. Per i nostri una notte di riposo, energie da ricaricare e poi 40 minuti a tutto gas. Si giocherà domani alle 14.30 con la perdente di Albania-Monaco. In palio la medaglia di bronzo.

CIPRO – SAN MARINO 77-57

CIPRO: Pafitis 18 (2/6, 4/5), Himonas 12 (3/5, 2/8), Christoudias 4 (2/3, 0/1), Jung 14 (4/17, 1/3), Bolshakov 20 (10/16, 0/1), Constantinou 2 (1/1), Dimitriou (0/3, 0/1), Miltiadis, Papadimitriou (0/1 da tre), Rodosthenous (0/1, 0/2), Garcia (1/3 da tre), Orphanos 2 (1/1). All.: Andreou.

SAN MARINO: Giovannini 10 (2/3, 2/5), Pasolini 6 (0/2, 2/7), Palmieri 15 (2/9, 3/6), Botteghi 10 (1/4, 1/1), Felici 6 (3/9, 0/2), Lioi, Zafferani 5 (1/3, 1/1), Rossi 3 (1/1 da tre), Ronci 2 (1/2), Terenzi (0/1 da tre), Miriello (0/1, 0/1), Dappozzo (0/1). All.: Padovano.

Arbitri: Yilmaz (TUR), Zamora (AND), Haaja (FIN).

Parziali: 14-16, 32-35, 55-46, 77-57.

Rimbalzi: Cipro 46 (Bolshakov 13), San Marino 42 (Felici e Palmieri 8)

Assist: Cipro 17 (Jung 5), San Marino 14 (Palmieri e Botteghi 4).