Luned́ 14 Ottobre06:08:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Botteghe storiche, start up innovative, vetrine illuminate: ecco le strategie per far vivere il centro di Rimini

Il Comune offre finanziamenti a fondo perduto per progetti di interesse. Domande entro il 10 gennaio

Attualità Rimini | 18:29 - 02 Agosto 2019 Proseguono le azioni per incentivare la vitalità del centro di Rimini Proseguono le azioni per incentivare la vitalità del centro di Rimini.

Dalla bottega storica alla start up innovativa, fino alla trasformazione del la propria edicola in “punto digitale”, prosegue con l’inserimento di graduali novità il percorso del Comune di Rimini per il sostegno del commercio e delle attività artigianali, la No tax area. Il progetto, già attivo, sarà valido e ampliato per il triennio 2019 – 2021, con un articolato pacchetto di misure a favore del settore commerciale e produttivo. Gli interessati possono già presentare domande di contributo per le prossime mensilità del 2019 e per i prossimi due anni. Saranno erogati contributi economici a fondo perduto, di entità rapportata ai tributi locali pagati al Comune di Rimini (in un caso residuale, il contributo può essere concesso anche a fronte di spese di avviamento diverse dai tributi locali). I tributi devono essere integralmente pagati prima di presentare la domanda con la rendicontazione; il Comune, secondo i casi, e verificati i requisiti del richiedente, concede una somma di denaro uguale ai tributi versati o a una parte di questi. Per il resto, le misure adottate differiscono sotto molti aspetti, ecco quali. La procedura per la richiesta dei diversi contributi è regolamentata attraverso l’avviso pubblico.