Gioved 22 Agosto03:15:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Le nozze di Figaro" sabato al teatro Galli di Rimini dirette dal maestro Muti con ospite il presidente Mattarella

Dalle 21 la diretta sul maxischermo in piazza Cavour: apre così la sagra Malatestiana

Eventi Rimini | 14:56 - 01 Agosto 2019 Il maestro Riccardo Muti dirigerà l'orchestra giovanile Luigi Cherubini Il maestro Riccardo Muti dirigerà l'orchestra giovanile Luigi Cherubini.

Dirette da Riccardo Muti, applaudite da Sergio Mattarella: "Le nozze di Figaro", caposaldo e capolavoro della letteratura musicale orchestrale a livello mondiale, segnano l'apertura della 70esima edizione della Sagra Musicale Malatestiana con due ospiti di assoluto prestigio. Al maestro muti il compito di dirigere l'orchestra giovanile Luigi Cherubini su una selezione di brani del capolavoro mozartiano. L'appuntamneto è sabato 3 agosto alle 21 al teatro Galli (il concerto sarà videoproiettato in piazza Cavour. Il concerto - diviso in due parti della durata di 60 e 50 minuti -  sarà trasmesso in diretta dalle 21. La piazza sarà allestita con delle sedute, a disposizione del pubblico (accesso libero, fino ad esaurimento posti).

IL CONCERTO
Il concerto è realizzato in collaborazione con la Riccardo Muti Italian Opera Academy, creata dal Maestro nel 2015 per trasmettere al pubblico e alla nuova generazione di musicisti il patrimonio dell’opera. L’appuntamento di sabato è quindi un’occasione per celebrare il dialogo tra il rinato Teatro Galli e un altro gioiello ottocentesco della tradizione italiana, il Teatro Alighieri di Ravenna.

Le nozze di Figaro è il primo dei tre capolavori realizzati da Mozart in collaborazione con Lorenzo Da Ponte e furono presentate per la prima volta sul palcoscenico del Burgtheater di Vienna il 1 maggio 1786. Tratta da Le mariage de Figaro di Pierre Caron de Beaumarchais, commedia che per scandalo e licenziosità dell’argomento aveva infiammato l’Europa del tempo, l’azione scandita nell’arco di una intera giornata si rivelerà felicemente congeniale per il genio di  Mozart che crea  un’opera senza precedenti, dove la musica è la fonte per l’indagine psicologica di ciascun personaggio e vero motore di un’azione che si snoda incessante, attraverso colpi di scena, travestimenti, tradimenti, amori e turbamenti, fino al traguardo finale del quarto atto che ristabilirà l’armonia universale.

All’esecuzione del capolavoro mozartiano diretto da Riccardo Muti prende parte un cast di cantanti giovani e di grande talento, con il baritono Luca Micheletti (Il conte d’Almaviva), il soprano Serena Gamberoni (La contessa d’Almaviva), il baritono Alessio Arduini (Figaro), il soprano Damiana Mizzi (Susanna), il mezzosoprano Paola Gardina (Cherubino), il basso Carlo Lepore (Basilio), il mezzosoprano Isabel De Paoli (Marcellina), il tenore Matteo Falcier (Bartolo), il tenore Riccardo Benlodi (Don Curzio), il soprano Letizia Bertoldi (Barbarina) e il basso Adriano Gramigni (Antonio). Per l’occasione l’organico dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini sarà arricchito dalla presenza di Li-Kuo Chang, prima viola della Chicago Symphony Orchestra.