Martedý 12 Novembre10:47:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Era ai domiciliari: trovato al mare con un cellulare rubato. Dalla spiaggia va in carcere

Un 36enne straniero si comportava in modo sospetto, l'allarme è stato dato da una guardia giurata

Cronaca Riccione | 08:55 - 01 Agosto 2019 Carabinieri in spiaggia, foto di repertorio Carabinieri in spiaggia, foto di repertorio.

Sarebbe dovuto essere in carcere ma girava indisturbato per l'arenile riccionese con un telefono, probabilmente rubato. Un 36enne di origine marocchina, senza fissa dimora e pregiudicato, è stato arrestato per evasione dai Carabinieri di Riccione nella notte tra mercoledì e giovedì. L'uomo si trovava in compagnia di alcuni connazionali e si stava comportando in modo sospetto. L'allarme è stato dato dal personale della vigilanza privata. I Carabinieri hanno perquisito ed identificato il 36enne. Addosso aveva un cellulare molto probabilmente rubato e dalle verifiche è risultato che dovesse trovarsi in carcere e non a spasso per Riccione. Sul suo capo infatti c'era un provvedimento di ripristino della detenzione in carcere, emesso dalla Corte d'appello di Bologna, perché non aveva rispettato gli arresti domiciliari. Verrà processato per direttissima.